Mulazzo: i bambini della scuola di Arpiola donano un presepe ai carbinieri

0
168

Questa mattina i bambini della scuola elementare “Livio Galanti” di Arpiola di Mulazzo hanno consegnato ai carabinieri della stazione locale un presepe realizzato con le loro mani. L’iniziativa si inserisce in un progetto portato avanti dall’Istituto che ha coinvolto i carabinieri della stazione di Arpiola, la dirigenza e i docenti della scuola, in particolare la coordinatrice Francesca Luciani. Nelle ultime settimane i bambini di tutte le classi dell’Istituto hanno dato il loro contributo alla realizzazione del presepe che proprio da oggi è ben visibile all’interno della stazione dei carabinieri a cui i bimbi hanno deciso di donare la loro opera.
Per la consegna ufficiale erano presenti in caserma circa un centinaio di bambini, i quali hanno potuto visitare i luoghi dove ogni giorno i carabinieri prestano servizio. Tutta la visita è stata caratterizzata da grande entusiasmo, in particolare quando i bambini hanno potuto ammirare da vicino le auto dei carabinieri. Infatti per l’occasione sono state esposte l’Alfa Romeo Giulietta e la Jeep Renegade.
I piccoli studenti hanno posto molte domande ai militari i quali hanno cercato di soddisfare tutte le loro curiosità. Diversi i bambini e le bambine che si sono dichiarati aspiranti carabinieri spinti forse anche dall’emozione di vivere una giornata così speciale.
Il comandante della stazione di Mulazzo, Luogotenente Rocco Surace, ha ringraziato i ragazzi della scuola ed il corpo insegnanti per il dono ricevuto ed ha espresso la sincera gratitudine di tutti i militari della stazione, mentre il comandante della compagnia di Pontremoli, capitano Andrea Quattrocchi, ha sottolineato che quello compiuto è un gesto piccolo ma ricco di significato con cui i bimbi hanno testimoniato il loro senso civico, di legalità e di vicinanza alle istituzioni dello Stato, valori che anche da grandi dovranno confermare fornendo alla società, ognuno nel proprio ruolo, il loro contributo civico da cittadini. Le insegnanti, invece, hanno ricordato ai bambini che i carabinieri sono uomini e donne che lavorano ogni giorno per la sicurezza dei cittadini e che in loro troveranno sempre un saldo punto di riferimento in particolare nelle situazioni di difficoltà.
La scuola è stata omaggiata del tradizionale calendario storico dell’arma.
I ragazzi al termine della visita sono risaliti a bordo del loro scuolabus ed hanno fatto rientro in classe, felici della mattinata trascorsa a fianco dei carabinieri.