#EcoDeiLibri – Un matrimonio americano di Tayari Jones (trad. A.Arduini)

0
148
tayari Jones un matrimonio americano

Il romanzo che vi presento oggi è una storia d’amore. O meglio, tutto ciò che accade durante una storia d’amore, con i suoi protagonisti, i suoi luoghi e i suoi momenti.
La particolarità è quella di essere, come si capisce dal titolo stesso, una storia americana, piena di conflitti, di orgoglio, di contraddizioni, di luoghi comuni che diventano problemi e di personaggi che entrano nel cuore con i loro punti di vista.

La prima cosa da dire parlando del romanzo di Tayari Jones (bravissima autrice al quarto libro pubblicato, diventato un successo in patria, ma anche qui in Italia, riproposto presso Neri Pozza) è che l’intreccio viene svelato piano piano da diverse voci che prendono il lettore per mano e lo conducono verso l’epilogo, rendendolo oggettivamente spettatore di una storia ricca di dettagli e sfumature.

I protagonisti sono Roy e Celestial due afro americani diversi per estrazione familiare e per indole personale. Celestial, bellissima, ha una famiglia facoltosa alle spalle, che l’ha fatta studiare nelle migliori scuole e l’ha resa una donna emancipata e indipendente. Roy ha un padre e una madre che hanno sempre lavorato tanto per poter fargli avere quanto basta, per poter studiare e non dover chiedere niente a nessuno. Si sono conosciuti in un college, per merito di Andre, amico di entrambi e da allora hanno iniziato ad abbattere le barriere che si erano costruiti attorno, scegliendo di essere felici insieme.

La loro storia era ancora tutta da scrivere, quando arrivò un fulmine a ciel sereno che scaraventò Roy in una brutta vicenda giudiziaria da cui uscì condannato a diversi anni di prigione. Da quel momento tutto iniziò a cambiare, portando irreversibilmente i due ad allontanarsi, non solo materialmente, ma anche, soprattutto, spiritualmente.

Celestial, mentre Roy è dietro le sbarre, inizia una vera e propria scalata verso il successo imprenditoriale, producendo bambole (pupèes) e aprendo il suo primo punto vendita in un bel quartiere della città. Roy invece viene a contatto con il duro mondo carcerario, scopre una verità che finirà per sconvolgerlo e diventerà coriaceo nel carattere e nella forma.
In questi anni il loro matrimonio, che all’inizio era come una catena invisibile che li legava stretti, inizia ad andare a rotoli, per la gelosia, la mancanza reciproca e tante piccole congetture che punteggiano una storia che lentamente è destinata a dissolversi.

Quando Roy esce di prigione, il suo mondo è totalmente cambiato, non solo scopre di avere ben più di una normale famiglia, ma anche di essere divorato dall’amore per Celestial, un amore malato che lo porterà quasi ad impazzire. In tutto questo si inseriscono due personaggi che avranno una importanza rilevante, che il lettore scoprirà solo alla fine, nelle ultime pagine del libro.

Un Matrimonio Americano è una storia verosimilmente reale, che prende vita nel cuore dell’America in cui le contraddizioni e le ingiustizie (in questo caso razziali) sono ancora presenti e finiscono per condizionare la vita di due persone inizialmente destinate ad avere ancora tante pagine da scrivere assieme.
È anche un romanzo in cui l’amicizia diventerà amore e finirà per complicare le cose, in cui una persona inattesa scioglierà ogni dubbio su come Roy vorrà vivere in futuro e in cui la storia di una famiglia (anch’essa fortemente americana) verrà fuori quasi all’improvviso, più per uno scherzo del destino che per una fatalità.

I personaggi sono descritti in un modo davvero magistrale, e saranno proprio loro a raccontare lo svolgimento dei capitoli secondo il loro punto di vista privilegiato: Roy, Celestial e Dre saranno nomi che vi rimarranno in mente per tanto tempo, perché Un Matrimonio Americano è una storia che vi colpirà nel profondo, rendendovi sorpresi, accigliati, inteneriti e pieni di speranza e vi farà capire che ogni cuore, in fondo, ha bisogno di una casa.