Animali fantastici – I crimini di Grindelwald, pellicola solo per gli appassionati

Il secondo capitolo della serie prequel di Harry Potter

0
472
Animali fantastici

1927, il malvagio mago oscuro Gellert Grindelwald (Johnny Depp), dopo una rocambolesca fuga, arriva a Parigi in cerca dell’obscurus Credence (Ezra Miller), il cui potere sembrerebbe fondamentale per i suoi piani di dominio.
Newt Scamander (Eddie Redmayne), l’esperto di animali fantastici, viene inviato dal professor Albus Silente (Jude Law) nella capitale francese per fermare i malvagi intenti di Grindelwald.

Animali fantastici – I crimini di Grindelwald è il secondo capitolo della serie prequel di Harry Potter; film intenti ad espandere la mitologia del maghetto, mostrando il passato del mondo dei maghi e il lato stregonesco di altre parti del globo (la serie principale era quasi esclusivamente ambientata in Inghilterra, il primo Animali fantastici a New York e questo a Parigi).
Torna alla regia l’ormai veterano David Yates, che ha diretto tutti i capitoli del Wizarding World – così ribattezzato il franchise legato al mondo di HP – sin da Harry Potter e l’Ordine della Fenice, pellicola del 2007.
La sceneggiatura, come nel precedente film, è stata scritta dalla stessa J.K. Rowling, madre della famosa saga di libri per ragazzi.

Proprio il coinvolgimento diretto della Rowling è probabilmente la causa dei difetti di questa nuova puntata cinematografica del mondo dei maghi.
Animali fantastici – I crimini di Grindelwald soffre di una trama corale appesantita dall’introduzione di tanti nuovi personaggi e da un intreccio narrativo articolato e contorto, di spiccata matrice letteraria.
La Rowling conferma tutto il suo talento immaginifico, ma anche uno stile di scrittura che male si adatta al cinema senza la mediazione di uno sceneggiatore professionista.
David Yates, seppur un bravo mestierante, è un regista con troppo poca personalità per riuscire a colmare le mancanze della sceneggiatura.
Il film è inoltre più immerso nella mitologia potteriana del prototipo, elemento che lo rende praticamente inaccessibile ai neofiti.
Le vicende narrate, al di là del colpo di scena finale, sanno di lungo riempitivo, di semplice attesa alle grandi cose a venire.
Non mancano comunque alcune scene spettacolari e una buona prova da parte di Johnny Depp nei panni dell’”hitleriano” mago oscuro.

Animali fantastici

Animali fantastici – I crimini di Grindelwald si dimostra un capitolo poco incisivo e consigliato solo agli appassionati del mondo di Harry Potter.