Giornata di prevenzione nazionale dedicata ai poveri della mensa Caritas di Cervara di Massa

0
23

Una  giornata di  prevenzione  nazionale  organizzata dalla Misericordia di Massa  si terrà sabato 15 dicembre 2018 in ambulatori appositamente allestiti  nei locali della Chiesa della Madonna Pellegrina – Via Ferdinando Martini a Massa. L’evento  è  riservato solo  a chi frequenta la mensa  gestita dal Centro  Caritas  onlus della Madonna Pellegrina di Cervara e  si inserisce nella Seconda  Giornata Mondiale dei  poveri il cui tema quest’anno è “Questo povero grida e il Signore lo ascolta” – richiama tutta la comunità cristiana a tendere la propria mano ai deboli e agli uomini e alle donne cui viene calpestata la dignità. La grossa novità è che si inserisce  nel Progetto nazionale  “Missione Salute – Links Misericordie” finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Ne da notizia Bruno Ciuffi – Commissario Fraternita di Misericordia “San Francesco” – Massa.  Presenti anche delegazioni delle varie Misericordie della Lunigiana.

La giornata del 15 pv di valenza nazionale è organizzata dalla Misericordia di Massa, in collaborazione con il Servizio 118 apuano e con il patrocinio di Regione, Misericordie d’Italia e Regionale,  Federazione Italiana Medici di Medicina Generale Massa Carrara, Provincia ed altre non poche Istituzioni oltre a Società scientifiche. La Fraternita, come di consueto schiererà un “battaglione” di volontari coordinati da Annalisa Tamantini, presente anche il factotum Marco Mosti.

Il  presidio sanitario  resterà a disposizione di persone che sono in difficoltà economiche e che spesso rinunciano alle cure dalle 9,30 alle 13,30.  La Misericordia di Massa, come è noto, dall’inizio dell’anno ad oggi ha organizzato ben otto giornate di prevenzione; lo scorso anno: sette. Oltre alle Giornate sono stati organizzati  altri eventi di prevenzione. In totale sono state viste e visitate migliaia di presone.

Direttore sanitario e responsabile scientifico della Giornata la dottoressa Maria Laura Valcelli. Nella giornata saranno  gratuitamente effettuati da specialisti :  Ecocolordoppler delle carotidi : prevenzione Ictus; elettrocardiogramma e lettura, consulto psicologico; consulto podologico,  test  udito; consulto ortopedico: prevenzione patologie grosse articolazioni; consulto internistico,  nefrologico; tossicologico,   rilievo pressione arteriosa, peso,altezza, girovita; valutazione massa magra e grassa, pulsiossimetria. La Giornata è resa possibile grazie ad un pool di  specialisti volontari, al Centro Medico Ponticello, a Diagnostica Multitrade Srl, Coris Medica, Best Medical Samsung. Presenti anche delegazioni delle Misericordie provinciali.

La “povertà anche nel nostro comprensorio …”non scherza” – dice  Bruni Ciuffi Commissario della Fraternita di Misericordia di Massa che fa un po’ il punto sulla situazione.    A Firenze, come è noto,  è stato presentato il report 2018 sulla povertà in Toscana redatto da Regione e Caritas. Stando ai dati  sono oltre 62mila le famiglie in povertà assoluta e 96mila quelle con Isee sotto i 6mila euro .” Ciuffi aggiunge “da quanto ci è stato riferito  Il Centro sociale Caritas onlus di Cerva creato dal parroco della Madonna Pellegrina don Giuseppe Cipollini   che gestisce da 31 anni la mensa per i bisognosi con l’ausilio di 34 volontari, nel corso dell’anno ha visto la presenza di  11.578 persone di cui 5683 italiani e 5895 stranieri. Sensibile l’aumento di nostri connazionali che purtroppo in difficoltà si presentano a chiedere alle 12 un pasto caldo.  Sempre la Caritas di Cervara ogni mese fornisce settanta pacchi di generi alimentari a cinquantacinque  famiglie massesi e a quindici  straniere oltre a servizi doccia ed altro. Sempre scrutando  i dati sulla povertà  si rileva   che nella provincia di Massa Carrara il 7%  circa delle famiglie ha un certificato ISEE meno di 6000 euro sul totale delle famiglie (anno 2017), ciò non ha bisogno di commenti.”. Il Commissario della “San Francesco” passa a fare un sintetico  bilancio sociale dell’attività del sodalizio da lui presieduto.  “Nel trascorso 2017 – dice Ciuffi – riguardo al settore aiuti alimentari: Siamo passati da 140 nuclei assistiti ovvero 4756 persone a 123 nuclei per 4130 persone.  I generi alimentari distribuiti provengono in massima parte da donazioni e minor misura dal contributo economico della Fraternita; in totale: 4130 distribuzioni effettuate tra latte, ortofrutta, pasta, legumi. Sensibile l’attività di assistenza ai carcerati  ad opera di nostri confratelli. Impegnativa l’attività di Protezione civile.

Uno dei nostri “fiori all’occhiello” è il  Gruppo giovani  creato nell’aprile 2015 con l’intenzione di sensibilizzare  appunto più giovani possibili riguardo il mondo del volontariato.  Continua la Formazione – aggiornamento dei volontari soccorritori in collaborazione con l’azienda sanitaria locale in special modo per i corsi B.L.S.D.” Non pensiamo ai poveri solo come destinatari di una buona pratica di volontariato da fare una volta alla settimana o tanto meno di gesti estemporanei di buona volontà per mettere in pace la coscienza. Anche queste  giornate dovrebbero introdurre ad un vero incontro con i poveri e dare luogo ad una condivisione che diventi stile di vita.. Dinanzi a questo scenario, non si può restare inerti e tanto meno rassegnati. Noi – conclude Ciuffi – cerchiamo di fare il possibile ed invitiamo gli altri a farlo”.

CONDIVIDI