Parco Appennino, torna il contest tra produttori di farina di castagne artigianale

0
59

Sabato 8 dicembre 2018 ore 17.00 al Passo del Cerreto, presso il Ristorante Giannarelli, Centro visita del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, si svolgerà un “Laboratorio gastronomico d’Appennino”. Protagonisti i produttori di castagne e i ristoratori del circuito a Km Zero della Riserva di Biosfera Unesco dell’Appennino Tosco Emiliano. Nell’occasione si svolgerà il terzo contest tra i produttori di farina di castagne realizzata con metodo tradizionale sui crinali di Emilia e Toscana monumento della tradizione che lega il territorio.
Tre i momenti della competizione: analisi sensoriale del prodotto a cura di una giuria di esperti; degustazione delle farine concorrenti con piccoli assaggi prodotti dai ristoratori del circuito a Km Zero, rivisitazione di un piatto della tradizione a cura di uno Chef rappresentativo dell’Appennino.
La filiera della castagna è un percorso antico che da sempre lega le comunità d’Appennino alle loro montagne. Il castagno è stato per secoli “l’albero del pane”. Per molti piccoli borghi il recupero della castagna, la riaccensione degli essiccatoi e le fasi di produzione della preziosa farina, rappresentano un ritrovato senso di comunità, un lavoro per tutti i mesi autunnali, fino all’inverno, che riporta le persone a stare insieme per un bene che torna ad essere collettivo.
L’importanza della farina è tale che il suo valore sociale è tornato anche ad essere economico. Un valore riconosciuto che per molti produttori è anche certificato dalla DOP.
La filiera, però, non si ferma alla produzione di farina, ma diventa creatività e tradizione nelle sapienti mani di chi, tra forni e fornelli, ne fa piatti prelibati. Sono questi profumi che i produttori e i ristoratori d’Appennino vogliono raccontare per aprire le porte delle nostre comunità a tutti.

Per informazioni turismo@parcoappennino.it, www.parcoappennino.it