Villafranca: successo per la prima giornata di “Startup School”

0
58

Condivisione, idee, lavoro in gruppi, analisi. Parole chiave che si sono rivelate fondamentali sabato 24 novembre all’interno del salone voltato del comune di Villafranca, dove si è tenuta la prima giornata di “Startup School”.
Dopo il successo della conferenza stile TEDx del 10 novembre scorso al Cinema Teatro Manzoni di Pontremoli, il team composto da diversi giovani del territorio supportati da Lions Club Pontremoli Lunigiana e Rotary Club Lunigiana, ha dato il via ad un nuovo percorso, intrapreso per cercare di promuovere un’idea di imprenditorialità tra i giovani della Lunigiana. A questo è servita la prima di una serie di giornate a contatto con chi nel mondo dell’imprenditorialità c’è già da tempo.
Trentacinque ragazzi di età compresa tra i 16 e i 28 anni si sono quindi ritrovati insieme ad una serie di esperti del settore per cercare non solo di ascoltare, ma anche di comprendere, riflettere e fare propri i segreti delle varie esperienze raccontate. A intrattenere i partecipanti ci hanno pensato volti noti del territorio, ma non solo. A coordinare i lavori invece, ci ha pensato Mauro Cuomo, trainer e coach di grande esperienza: Sr Sw Engineer all’Olivetti Advance Technology Center di Cupertino (California), negli anni Ottanta, ha lavorato a stretto contatto con Steve Jobs grazie al suo lavoro in Apple. Oggi Mauro Cuomo si occupa della sua azienda “Anabasi Consulting” attraverso la quale si occupa di supportare aziende ed individui che vogliono affrontare con successo il nuovo scenario globale di cambiamento continuo. Un grande esempio che i trentacinque giovani presenti hanno ascoltato con grande attenzione ed entusiasmo. Insieme a lui alcuni esperti legati a realtà del territorio e non solo: Andrea Lagomarsini, CTO, Senior Software Architect, R&D Manager, Senior Team Leader e Inventor e Davide Strozzi, Global Operation presso Campus Party (entrambi fondatori di Talent Garden Sarzana), Fausto Giovanelli, Presidente del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, Francesco Bola, Responsabile gruppi e commerciale presso Sigeric – Servizi per il turismo e guida turistica freelance, Michelangelo Benelli, co fondatore e responsabile commerciale di Lunigiana Preziosa Srl, azienda di produzione di prodotti locali e Simona Polli, professionista del settore turismo. E di grande interesse si sono dimostrate le idee emerse durante la giornata: dalla creazione di una piattaforma per organizzare partite di calcetto e prenotare campi di gioco, all’idrocoltura di frutti di bosco, allo sviluppo di un videogioco che utilizzi la realtà aumentata per far scoprire un territorio, ad un centro per giovani inventori, sino ad una piattaforma digitale per la pubblicazione di tutti gli eventi organizzati in un territorio. Ma si tratta solo di alcuni spunti emerse. Le idee sono molte altre e tutte meritevoli di attenzione e riflessione. Il bilancio quindi si è rivelato più che positivo, facendo ben sperare per tutti gli incontri che verranno organizzati da qui in avanti.
“È stata una giornata entusiasmante – hanno commentato gli organizzatori -, che ha dimostrato, se ancora ce ne fosse bisogno, che i giovani sono una risorsa incredibile e preziosissima per il nostro territorio. Riteniamo che unire le idee, la velocità, l’intraprendenza, la voglia di fare e il senso di appartenenza dei nostri ragazzi all’esperienza e alle competenze dei più adulti sia la chiave per fare in modo che questa terra possa svilupparsi e rimanere viva”.
Il bilancio quindi si è rivelato più che positivo, facendo ben sperare per tutti gli incontri che verranno organizzati da qui in avanti.