La ballata di Buster Scruggs, l’antologia western dei Coen

Su Netflix il nuovo film dell'ironico duo di registi

0
285
La ballata di Buster Scruggs

Il film è composto da sei episodi di ambientazione western: La ballata di Buster Scruggs (dove Tim Blake Nelson interpreta un pistolero canterino), Near Algodones (con lo sfortunato bandito James Franco), Meal Ticket (con Liam Neeson in uno dei suoi pochi ruoli sgradevoli), All Gold Canyon (Tom Waits è un cercatore d’oro), The Gal Who Got Rattled (che riprende il classico tema della carovana) e The Mortal Remains (ultimo funereo episodio).

Nato inizialmente come serie tv (il primo progetto seriale che doveva vedere i fratelli Coen nella veste di autori), La ballata di Buster Scruggs è stato poi riadattato come singolo film antologico.
I sei episodi western – genere già visitato dai due registi ne Il Grinta – sono stati scritti dai Coen negli ultimi 20 anni, tra soggetti originali e ispirazioni cinematografiche e letterarie (All Gold Canyon è basato su un racconto di Jack London).
Il film – presentato in anteprima alla Mostra del cinema di Venezia, dove è stato premiato per la miglior sceneggiatura – è disponibile in esclusiva sulla piattaforma di streaming Netflix.

La ballata di Buster Scruggs si presenta come un processo di demitizzazione del western; il carattere epico del genere viene soppiantato da un umorismo nero dai toni grotteschi, marchio di fabbrica del duo di autori.
Questa demitizzazione viene accompagnata da un gioco cinefilo – palesato già in modo evidente nel precedente Ave, Cesare!che si diverte a sovvertire i topoi della Hollywood classica.
Assistiamo infatti, nei vari episodi, a diverse commistioni di generi (western e musical, western e commedia, western e horror, ecc.) e all’utilizzo di strepitose “maschere grottesche” di bifolchi (gli interessanti volti di interpreti come Tom Waits e Chelcie Ross, trasfigurati anche dal trucco) che, parlando in modo forbito, creano un bizzarro cortocircuito.

La ballata di Buster Scruggs

La ballata di Buster Scruggs non è un film per tutti i palati. Una serie di racconti, tra il tragicomico e l’assurdo, che sicuramente allieterà gli estimatori dei fratelli Coen.