Licciana: assegnato il XXV Premio “Lunigiana storica”, ecco i vincitori

0
243
Belli Licciana

L’Amministrazione Comunale di Licciana Nardi, presieduta dal Sindaco Pierluigi Belli, ha fortemente lavorato alla riproposizione del Premio “Lunigiana Storica” per l’anno corrente.

La prestigiosa iniziativa culturale ha le sue radici nel lontano 1983 fondata sull’allora lungimirante iniziativa del Sindaco Comm. Dr. Enzo David Belli, padre dell’attuale Sindaco di Licciana Nardi. L’iniziativa ha fin da subito, e poi nel corso degli anni, visto il contributo di autorevoli studiosi lunigianesi che hanno collaborato alla realizzazione del Premio e con ciò facendo, a far conoscere la terra di Lunigiana oltre i suoi stessi confini, attirando turisti ed appassionati di storia locale.

Benché inserita tra le Regioni Toscana, Liguria ed Emilia Romagna, questa terra riserva caratteristiche peculiari e proprie che ne fanno un luogo a sé di cui tutti i Lunigianesi sono orgogliosi oltreché fieri di tramandarne le memorie e le tradizioni.

La Giuria, composta peraltro dai maggiori studiosi ed esperti di storia e di cultura locale, si è riunita di recente nel Salone del Castello Malaspina di Terrarossa di Licciana Nardi e, nell’ultimo incontro di sabato scorso (3 novembre), ha lavorato con solerzia e lodevole impegno alla valutazione delle tesi di laurea pervenute. Il tutto si è svolto con la conduzione del Comune di Licciana Nardi nelle persone della Dott.ssa Michela Carlotti, Vice Sindaco del Comune di Licciana Nardi, incaricata dal Sindaco Pierluigi Belli (solida guida del Comune organizzatore del Premio con impegno veramente encomiabile), dell’Assessore alla Cultura Barbara Germi e della Consigliera Giovanna Valeri.

Il coordinamento delle attività è stato presieduto dall’esimio Prof. Enzo Baldini dell’Università di Torino, Presidente stesso del Premio, e dal Responsabile delle attività promozionali del Premio e Presidente dell’Associazione Manfredo Giuliani, Prof. Germano Cavalli.

Presenti inoltre tutti i membri della Giuria che con il loro encomiabile impegno hanno permesso la realizzazione di questa edizione 2018, Prof. Giuseppe Benelli, Prof. Luciano Bertocchi, Avv. Andrea Baldini, Prof. Franco Bonatti, Dott. Riccardo Boggi, Prof.ssa Caterina Rapetti, Dott. Paolo Bissoli, Prof. Giuliano Adorni, Arch. Stefano Calabretta, Arch. Stefano Milano, Prof.ssa Eliana M. Vecchi, Prof.ssa Maria Luisa Bianchi Simoncelli, Dott. Gianluca Rocchi, Prof. Paolo Lapi, Prof.ssa Gisella Cortesi, Prof. Gian Luigi Maffei, Prof. Roberto Greci, Prof.ssa Gabrielli Airaldi.

Un’equipe autorevole di professori che all’unisono hanno sostenuto questa edizione del Premio puntando già ad interessanti aperture e novità per le edizioni future, a conferma del valore attribuito all’iniziativa ed a garanzia di ulteriori sviluppi. In ogni caso, dopo una discussione accurata e decisamente ampia degli elaborati a concorso, tutti i premi sono stati conferiti all’unanimità.

Ha vinto la sezione per tesi di laurea magistrali (€ 1.500) quella di Silvia Simonelli “Il Borgo di Bibola in Lunigiana. Analisi conoscitiva e proposta di recupero e riqualificazione” (Univ. di Pisa).

Il Premio speciale “Siro Rocchi” che prevede la pubblicazione di una rielaborazione della tesi di Federico Orsini “Gli Statuta et ordinamenta marchionatus Malgrati. La legislazione di un feudo della Lunigiana fra Cinque e Seicento” (Univ. Pisa).

La Targa speciale “Lunigiana storica”, riservata a lunigianesi che abbiano onorato e valorizzato il territorio con la loro attività, è stata assegnata alle Dott.sse Carlotta Antoniotti originaria di Podenzana (Massa Carrara) dottore di ricerca in oncologia medica ed alla Dott.ssa Elena Galli dottore di ricerca in cardiologia.

La cerimonia di Premiazione si terrà Domenica 9 Dicembre 2018, alle ore 16.00 presso il castello Malaspina di Terrarossa.