Tresana, Puliamo il Mondo: tanti partecipanti alla giornata ecologica organizzata da Legambiente e comune

0
499

Nelle giornate di venerdì e sabato si è tenuta a Tresana la manifestazione Puliamo il Mondo, organizzata da Legambiente in collaborazione con il comune di Tresana.
“Venerdì i bambini hanno pulito il Parco Fiera, sabato le associazioni Protezione Civile ed Avis hanno raccolto rifiuti in alcune discariche situate in Loc. Bottria, Baltrina e Ponte, dimostrando che in Lunigiana c’è molto da fare per arrivare ai risultati che servirebbero per fare turismo”, spiega il Delegato all’ambiente del comune di Tresana Giuseppe Toni. L’analisi si sofferma sugli abbandoni: “Chi abbandona i rifiuti deve sapere che, oltre a danneggiare l’ambiente, compie un reato. Inoltre quando noi chiamiamo Idealservice per raccogliere i rifiuti abbandonati, il costo del servizio viene caricato in bolletta. Per le leggi vigenti infatti l’intero costo del servizio è a carico degli utenti ed eventuali chiamate straordinarie si pagano in più”.
Sul porta a porta afferma: “Noi abbiamo raggiunto l’80% e dobbiamo ringraziare i cittadini. Abbiamo anche effettuato alcune sanzioni nei casi in cui siamo riusciti a risalire ai responsabili degli abbandoni. Bisogna aggiungere che in quasi la totalità dei reati non si trattava di residenti nel comune di Tresana, ma di Persone provenienti da altri Comuni che hanno scambiato il nostro per una discarica. Abbandonare i rifiuti non ha senso: eventuali difficoltà del porta a porta possono e devono essere segnalate, ma non giustificano reati ambientali”.
Nei prossimi mesi, d’accordo con Luigi Ringozzi di Legambiente, l’amministrazione ha deciso di effettuare un tour ecologico che toccherà tutte le frazioni del comune.
In collaborazione con le associazioni del territorio saranno effettuate giornate ecologiche nel mese di novembre a Popetto, Lorenzana e Catizzola, in dicembre a Giovagallo, Groppo e Bola, nel mese di gennaio a Novegigola, Camposopra, Canala e Tassonarla, in febbraio a Villecchia e Villa, in marzo a Corneda e Bottria.
“Ringraziamo Alessandro, la nostra mascotte, che ci ha aiutato a differenziare i rifiuti: non possiamo lasciare ai nostri bambini un ambiente distrutto dall’inciviltà”

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.