Massa, iniziati venerdì sera i controlli disposti dal questore nei luoghi della movida

0
216
polizia arresti

Il questore Giuseppe Ferrari, ha disposto, nello scorso venerdì, la ripresa dei controlli nei luoghi del centro massese, già effettuati, con esiti positivi, nei mesi scorsi, con il fine di prevenire reati, illegalità e garantire l’ordine durante la movida del fine settimana.

I controlli, a cui hanno preso parte gli Agenti della Squadra Volante della Polizia di Stato, i Militari dell’Arma dei Carabinieri e quelli della Guardia di Finanza, coadiuvati da una unità cinofila antidroga delle Fiamme Gialle, hanno riguardato prevalentemente piazza Garibaldi, punto di ritrovo dei più giovani, piazza Mercurio, via Dante e l’area antistante il Duomo.

Durante il lavoro compiuto dalla Forze di Polizia sono state identificate 30 persone di cui una è stata segnalata per detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente, con il sequestro di 0.80 grammi di marijuana, sono stati controllati 17 veicoli, con il ritiro di una patente di guida.

Un intervento della Polizia anche nei pressi della Galleria Raffaello Sanzio, dove attorno all’una di notte, è avvenuta una animata lite fra due gruppi di giovanissimi. La presenza delle Forze di Polizia ha consentito l’immediato intervento, impedendo che il diverbio degenerasse ulteriormente.

Tanti i sequestri di stupefacente effettuati, ed una fuga da parte di due sconosciuti dall’atteggiamento sospetto i quali, alla vista della Polizia si sono dati alla fuga, abbandonando a terra 39 dosi di cocaina per un peso di circa 32 grammi.

Sempre venerdì, gli Agenti delle “volanti” hanno identificato 43 persone, controllato 20 veicoli, denunciato un cittadino straniero irregolare sul territorio nazionale e segnalato la posizione di un cittadino italiano trovato in possesso di sostanza stupefacente (cocaina) per uso personale.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.