Fondazione Don Gnocchi, “open day” a Marina di Massa per il progetto “Accolti.it”

0
882

La Fondazione Don Gnocchi è una delle numerose realtà italiane che aderiscono all’iniziativa Accolti.it, promossa dall’Ufficio di Pastorale della Salute della Conferenza Episcopale Italiana con lo scopo di accendere una particolare attenzione sui luoghi di accoglienza, terapia e riabilitazione: il tutto con l’intento di dare visibilità e dovuta attenzione ad un mondo complesso e fragile,  troppo spesso liquidato entro i contorni di un “disagio” che poco racconta e molto esclude delle realtà di senso e significato, particolari e generali, che ogni persona ed ogni contesto possono esprimere.

Il momento più importante è in programma per la giornata di sabato 13 ottobre, con un “Open Day” nazionale che interesserà numerose strutture italiane della Fondazione, con varie iniziative. Fra loro c’è anche il Centro “S. Maria alla Pineta” di Marina di Massa (via Don Gnocchi 20), che oltre ad aprire le porte della struttura, proporrà, con ritrovo tra le ore 10 e 10.30, un incontro di presentazione della Fondazione, del Centro stesso e della figura di don Carlo Gnocchi e, a seguire, una visita guidata dei reparti.

IL CENTRO “S. MARIA ALLA PINETA” DI MARINA DI MASSA

La struttura, ex colonia marina, fu acquisita dall’allora Fondazione Pro Juventute nel 1957 sotto le direttive del successore di don Carlo Gnocchi, monsignor Edoardo Gilardi, allo scopo di farla diventare un istituto specializzato per l’assistenza ai bambini con esiti di poliomielite. Esaurita questa fase, il Centro ha modificato gradualmente l’attività, specializzandosi nel campo riabilitativo. Nel 2012, all’interno del Centro in un padiglione completamente ristrutturato è stato aperto un Centro residenziale per le cure palliative (Hospice) per malati oncologici, in regime di convenzione.

Oggi, la struttura eroga prestazioni di riabilitazione in ambito cardiorespiratorio e neuromotorio, sia in regime di degenza a tempo pieno e Day Hospital, sia in forma ambulatoriale individuale e di gruppo. Presso la struttura è presente altresì un reparto di cure intermedie. Inoltre, è presente una vasca terapeutica idonea per attività di riabilitazione in acqua, mentre un Poliambulatorio fornisce servizi di diagnostica strumentale e di specialistica medica. E’ attivo altresì il Servizio Informazione e Valutazione Ausili (SIVA). In un padiglione del Centro è operativo un Hospice che ospita e assiste pazienti affetti da patologia oncologica in fase avanzata e destinatari di cure palliative, con l’obiettivo di rispondere ai bisogni assistenziali di carattere clinico, psicologico e spirituale.