Fungaiolo scivola nel torrente a Montereggio

0
175
cercatore di funghi

Ancora una volta i boschi dell’entroterra lunigianese diventano una situazione di pericolo e la scena di tanti piccoli incidenti che finiscono sulle cronache dei giornali. Dopo le vicende dei giorni scorsi, ieri è stata la volta di un uomo di 67 anni che si trovava vicino a Montereggio in cerca di funghi.

Come per il caso dell’uomo disperso nei boschi di Tenerano, anche qui la zona impervia ha reso ancora più difficile l’arrivo dei mezzi di soccorso che sono stati chiamati subito dal fungaiolo stesso una volta caduto. La zona in questione è quella dei boschi vicino a Montereggio, in località Ca’ Bianco, accessibile solamente attraverso una strada sterrata.

Il malcapitato, precipitato nel greto di un fiume ha riportato traumi in diverse parti del carpo ed ha dovuto combattere anche con problemi dovuti all’ingestione di acqua fredda all’interno del torrente in cui è caduto.

Una volta arrivati i soccorsi è stato possibile trasportare l’uomo con l’elicottero pegaso direttamente all’ospedale Cisanello di Pisa, dove è entrato con il codice rosso e sebbene le condizioni siano gravi, non dovrebbe essere in pericolo di vita.

Sul luogo dell’incidente sono arrivati in tanti, dai carabinieri di Villafranca ai Vigili del fuoco di Aulla, gli uomini del soccorso alpino e la polizia municipale di Mulazzo oltre che il soccorso medico del 118.

CONDIVIDI