A Pontremoli parte la rassegna “La speranza era nostra compagna”

0
167
collage pontremoli partigiani

Inizia questo sabato 22 settembre e proseguirà sabato 6 e 20 ottobre un ciclo di letture e riflessioni “per un autunno resistente” promosso dall’ANPI di Pontremoli sezione “Laura Seghettini” e Isra (Istituto Storico della resistenza apuana), ospitato presso le stanze del teatro la Rosa.

Sabato 22 settembre verrà presentato il libro: “Umili e ribelli” di Luigi Leonardi che racconta i fatti successi nell’estate del 1944 quando l’alta Lunigiana viene travolta dall’Operazione Wallenstein, organizzata dalle forze nazifasciste per liberare la zona dalle brigate partigiane e rinforzare il controllo dei territori a nord della Linea Gotica. Un’ondata di violenza colpisce la popolazione civile sospettata di dare aiuto ai ribelli. Pastori, artigiani, mezzadri, preti, donne e bambini vengono rastrellati, deportati, uccisi o derubati. In queste pagine scorrono memorie di guerra dove s’intrecciano le vicende di gente umile, di partigiani, di torturatori e anche di Mussolini, arrivato sui monti della Lunigiana negli ultimi mesi della sua parabola politica.

Sabato 5 ottobre sarà la volta di “Sebben che siamo donne” di Giorgio Pagano e M. Cristina Mirabello. Ancora oggi, guardando con mente lucida e politicamente accorta gli enormi problemi che le generazioni, e in esse specie quelle giovanili, operanti nella Resistenza dovettero affrontare e riuscirono in definitiva a risolvere, viene spontaneo domandarsi come tutto ciò sia stato possibile. Quantitativamente ridotte, anche per i partiti che erano riusciti a mantenere comunque una rete organizzativa clandestina o erano riusciti a reagire precocemente allo sfacelo dell’8 settembre 1943, erano le élites in grado di porsi i problemi ardui imposti dalla lotta al nazifascismo e dalla necessità di far riemergere l’Italia alla luce; tuttavia, nonostante tutto, i tanti problemi furono, in definitiva, faticosamente risolti, con la presenza nuova e fondamentale delle donne. Se ne parlerà assieme agli autori.

Sabato 22 ottobre dopo l’introduzione di Giuseppe Chiappini verrà invece presentato “Diario della guerra di Spagna” di Ugo Muccini. Libro che riporta la testimonianza di un ventenne che fu in prima linea nella guerra di Spagna, combattendo al fianco delle forze repubblicane antifasciste. Assieme al racconto di quegli anni completano l’opera un ampio inquadramento storico e una ricca raccolta di testimonianze e documentazione sugli antifascisti dell’area spezzino-lunigianese e massese.

Tutti gli appuntamenti sono previsti per le ore 15 e 30 presso le stanze del Teatro della Rosa di Pontremoli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui