Licciana: riaperto il bando per l’assegnazione dei contributi ad integrazione dei canoni di locazione

0
60
licciana 2

Il Comune di Licciana Nardi ha proceduto alla riapertura del bando per l’assegnazione dei contributi ad integrazione dei canoni di locazione, ai sensi dell’articolo 11 della Legge n.431 del 09/12/1998, relativamente corrente anno 2018.

Già in primavera, il Comune aveva emanato il bando e concluso i relativi atti istruttori per l’approvazione della graduatoria provvisoria degli ammessi.

“La riapertura – dice la Vicesindaca Michela Carlotti con delega alle Politiche Sociali – non inficia la validità delle domande già ammesse che quindi sono da considerarsi valide a tutti gli effetti di legge. Riaprendo il bando, potranno fare domanda anche coloro che, avendone i requisiti, non l’hanno fatta prima o coloro per i quali il requisito della residenza era stato motivo di esclusione“.

La riapertura del bando è conseguente alla sentenza della Corte Costituzionale n. 166/2018, a seguito della quale è stato eliminato, quale requisito di accesso al Fondo per il sostegno alle locazioni da parte degli stranieri immigrati, il certificato storico di residenza da almeno dieci anni nel territorio nazionale ovvero da almeno cinque nella medesima  regione.

Pertanto, tutti i comuni della Regione Toscana sono chiamati a riaprire i bandi: con grande soddisfazione del Sindaco Pierluigi Belli, il Comune di Licciana Nardi non ha perso tempo ed è uno dei primi Comuni che ha riaperto i termini.

I cittadini residenti nel Comune di Licciana Nardi, in possesso dei requisiti previsti, possono quindi presentare domanda per l’assegnazione del contributo in argomento fino alle ore 12:00 del giorno VENERDI’ 5 OTTOBRE 2018, presso l’ufficio protocollo dell’Ente.

Per informazioni, moduli di domanda e copia integrale del bando rivolgersi presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune.