Caporalato: 3 arresti nel Nord Italia

0
70
carabinieri

 Lavoravano in Toscana, Veneto, ma anche in Svizzera , per 11 ore al giorno con un pagamento di 4 o 5 euro l’ora. Si tratta di lavoratori fatti arrivare appositamente da Romania e Albania da tre persone arrestate oggi dal comando dei carabinieri per la tutela del lavoro.
Le ordinanze di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Firenze sono state notificate dai carabinieri a tre residenti delle province di Padova, Perugia e Verona per le accuse di associazione per delinquere finalizzata alla reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro aggravato dalla violenza, dalla minaccia e dai maltrattamenti. I lavoratori sfruttati e minacciati erano impiegati soprattutto nei campi di edilizia e agricoltura. Si trattava di persone bisognose che come facciata lavoravano tramite due cooperative, sequestrate dai militari.
In manette sarebbe andato anche il presunto capo dell’associazione criminale e due “caporali”.

Leggi anche:

Caporalato, assessore regionale Grieco al tavolo nazionale per contrastare sfruttamento e sommerso in agricoltura