L’11 agosto a Montereggio torna il Corri il Cammino delle Maestà

0
124

L’evento, organizzato dalla Pro Loco di Montereggio,  è inserito in una serie di manifestazioni legate tutte da un unico filo conduttore ovvero la valorizzazione del territorio, la sua cultura e le sue innumerevoli tradizioni che devono essere conosciute e tramandate alle nuove generazioni e che abbracceranno tanto il mondo dell’arte e della lettura, così come quello dello sport e del tempo libero .

Per molti runners correre è un’arte,  una passione ed uno stile di vita. La corsa può essere identificata con un viaggio in cui la meta da raggiungere è  il traguardo. Chi corre sa bene che ad ogni arrivo non sarà più lo stesso della partenza, perché ogni esperienza di run è un arricchimento interiore. Proprio su questi concetti si basa lo spirito organizzativo della nostra gara, dichiara il Presidente della Pro Loco Sandro Fogola, ringraziando tutte le aziende che supporteranno, con i loro prodotti, la manifestazione e tutti i volontari che saranno impegnati per la preparazione, la progettazione e il coordinamento affinché tutto proceda nel migliore dei modi e la riuscita sia più che soddisfacente per tutti i partecipanti.

Quando i podisti scelgono di cimentarsi in questo genere di competizioni sanno che  al momento di calzare le scarpe da corsa, devono pretendere da se stessi il massimo per almeno un’ora. Sono anche consapevoli, però, che il tutto si svolgerà in una location naturale unica, ammantata di storia, di cultura, di bellezze artistiche, monumentali e paesaggistiche, che li avvolgerà e li travolgerà come se stessero vivendo in una fiaba, rendendo il percorso piacevole e affascinante. La corsa partendo dal borgo medioevale di Montereggio, a quota 663 m slm, si snoderà alternando asfalto a strade bianche, tra  castagni, antiche Maestà e verdi montagne, sino a raggiungere, dopo 3 km e un dislivello di 300 m, le pendici del Monte Carbone. Qui, mentre alla spalle dei concorrenti si potrà ammirare uno spicchio del Golfo dei Poeti, di fronte, sullo sfondo, si staglieranno aspre, maestose e uniche nel loro genere, le montagne nate dal mare: le Apuane. Gli atleti continueranno sino a raggiungere località Crocetta, situata ai piedi del più antico Santuario della Lunigiana dove è posto il traguardo volante “Locanda il Rustichello”. Quindi i partecipanti scenderanno verso Montereggio ed il suo traguardo, alternando asfalto a strada bianca.

La manifestazione rientra nel calendario Corrilunigiana 2018 ed è  ricca di premi suddivisi  tra le varie categorie. Saranno premiati i primi assoluti uomini/donne ed i primi 5 di ogni categoria. Premi speciali: Traguardo Volante, record manifestazione e gruppo più numeroso. Alla parte competitiva potranno  partecipare atleti tesserati in Italia da 18 anni in poi che siano tesserati per il 2018 per società affiliate alla FIDAL o in possesso di Runcard o presentando un certificato medico di idoneità agonistica specifica per l’atletica leggera.

Riconfermata la ludico motoria sul percorso della competitiva, i partecipanti saranno liberi di scegliere la distanza da percorrere. Infine le gare giovanilidove tutti i giovani atleti saranno premiati.

All’arrivo, ristoro e ricche premiazioni che concluderanno questa giornata densa di emozioni. Per chi volesse fermarsi anche per la serata, è prevista la “Cena del Podista” con prodotti tipici a km 0 e piatti, su richiesta, per celiaci e vegetariani.

CONDIVIDI