Regione. Bugliani: Approvate modifiche per fase transitoria prima dell’approvazione del regolamento, colmato vuoto normativo

0
314
Ambiente

Via libera dal Consiglio regionale a una serie di modifiche alla legge urbanistica. Novità per il territorio di Massa Carrara: posticipata di un anno l’approvazione dei Piani attuativi dei bacini estrattivi delle Alpi Apuane e inserite disposizioni transitorie per i comuni che hanno adottato ma non definitivamente approvato il Regolamento Urbanistico, come nel caso del comune di Massa, che, in chiusura della precedente amministrazione, ha comunque votato tutte le 1620 osservazioni presentate. Ne dà notizia Giacomo Bugliani, consigliere regionale Pd e presidente commissione Affari istituzionali. “Si va a colmare, grazie all’iniziativa della Regione Toscana, un vuoto normativo: Massa si trovava nella condizione di avere un regolamento adottato ma non approvato in via definitiva e si andava incontro alla cessazione delle norme di salvaguardia. – spiega Bugliani –  Nell’ambito delle modifiche di legge riguardanti i bacini estrattivi si è così valutato di intervenire tempestivamente, andando a sanare un ‘vulnus’ che avrebbe recato non poche difficoltà nell’esercizio amministrativo della materia. Si fornisce così uno strumento adatto a gestire questa fase temporanea e a consentire di arrivare tranquillamente all’approvazione definitiva del regolamento. Per quanto riguarda i Piani attuativi dei bacini estrattivi, la Regione ha recepito le sollecitazioni arrivate dal territorio che facevano emergere criticità in merito alle novità e peculiarità tecniche della questione e così si è giunti a stabilire una congrua proroga”.

Leggi anche:

Banche, filiali montane a rischio, l’impegno di Bugliani in regione

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.