#EcoBancarella – Anna che sorride alla pioggia, di Guido Marangoni

0
554
collage anna sorride pioggia marangoni

Guido è un padre che desiderava ardentemente un figlio con cui poter giocare a basket in giardino. Dopo due figlie femmine era il minimo sindacale per un bravo e giovane papà. Per sua moglie Daniela era sufficiente sapere che il nascituro fosse in salute. Alle figlie bastava avere presto qualcuno da riempire di attenzioni e di affetto.

In questo piccolo quadretto familiare nasce Anna, che è destinata a mettere a soqquadro le vite di tutti, per il suo essere una bambina speciale, con un cromosoma in più, qualcosa che la differenzia dalle sue sorelle, qualcosa che identifica la sindrome di Down.

La sua famiglia non ha mai sentito l’arrivo di Anna come un peso, piuttosto come qualcosa da amare giorno dopo giorno. Un cromosoma è così piccolo nella sua realtà biologica, ma per molti è un ostacolo difficile da superare nella vita di ogni giorno. Per Guido Marangoni e la sua famiglia non è così.

Il libro è un racconto scanzonato, a tratti comico, in cui viene narrato l’arrivo di una figlia “down che ti fa stare up”, Anna che sorride alla pioggia e porta buone notizie.

Anna è il simbolo di una rinascita per tutta la famiglia, l’ennesimo germoglio di una pianta ben solida sulle sue radici, una famiglia che in passato ha già dovuto affrontare la morte di una figlia, strappata al mondo ancor prima della sua stessa nascita.

Tutto il racconto, iniziato prima dell’arrivo di Anna, con un bel viaggio a Berlino, viene sviluppato dall’autore in prima persona, fa immedesimare il lettore e sviluppa una forte empatia con Guido e Daniela, sempre insieme contro i pregiudizi, le loro stesse ansie e quelle della gente. Non è facile affrontare battute inopportune e sguardi compassionevoli delle persone, ma è la stessa Anna a dare manforte ai genitori nel gestire la quotidianità della vita.

Un libro che si legge facilmente e che racconta un sentimento universale: quello dell’amore per una figlia davvero speciale.