Una festa dedicata alla scienza, in Lunigiana

0
166
festa dei piccoli scienziati 2

È stato un grande successo la Festa dei piccoli scienziati da 1 a 111 anni promossa dall’Associazione Esploranda e tenutasi sabato scorso ad Arpiola. Numerosi partecipanti, ben 98 scienziati tra grandi e piccini, hanno presentato le loro invenzioni realizzate con materiali di recupero come previsto dal concorso.

Ogni candidato ha esposto e descritto la propria realizzazione alla commissione giudicante composta dal professore di Tecniche del restauro Bruno Zanardi, l’architetto di Pallerone Bruno Pucciarelli e l’ingegnere di Aulla Giovanni Zammori.

Mentre la commissione era al lavoro per esaminare i lavori presentati, i partecipanti partecipavano a varie attività ed esperienze di fisica, tra le quali il laboratorio guidato da Gaetano Testini consistente nel trasformare terra cruda in mattoni utilizzando una tecnica innovativa.

festa dei piccoli scienziati 1

Di seguito l’elenco dei premiati:

  • Scuola dell’infanzia di Aulla con il gioco didattico il nostro Sistema Solare
  • Scuola Primaria “Livio Galanti” Classe 5, L’Universo
  • Mattia Ceccotti della scuola media Dante Alighieri di Arpiola, classe seconda, con un gioco sul calcolo delle probabilità
  • Omar Kazbur e Stefano Filippi, della scuola media Dante Alighieri di Arpiola, classe seconda, con una bilancia ad acqua
  • Mornelli Mirco del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”, classe 3A, con un modellino di una mancina idraulica
  • Testini Gaetano, con il progetto costruzioni con terra cruda
  • Zammarini Franco, con il semenzaio

I premi sono stati finanziati da Associazione Esploranda, Edil service, ditta Lumachelli di Pontremoli, geometra Pierangelo Sturla, consorzio Delorenzo di Arpiola.

Numerose e interessanti anche le realizzazioni non premiate, tra le quali un dispositivo per produrre germogli, un forno solare, le lampade in tronchi d’albero, il modellino di un vulcano, un diserbante naturale non dannoso, un fornetto a pirolisi, il modellino di un vulcano, la cintura con camera d’aria.

Molto apprezzate anche le camere oscure realizzate da Loredana Capponi, utilizzando degli scatoloni, dall’interno delle quali si può osservare tramite un foro il mondo al contrario, replicando il funzionamento dell’occhio umano.

festa dei piccoli scienziati 3

I lavori premiati sono esposti nella sede di Esploranda presso il centro Cento Fiori dove rimarranno permanentemente. Ma non è tutto, incoraggiata dal successo dell’iniziativa la commissione si è messa subito al lavoro per cominciare a progettare la prossima edizione. Speriamo dunque che la Lunigiana possa avere anche l’anno prossimo la sua Festa dei Piccoli Scienziati.

Per informazioni sull’attività di Esploranda chiamare Loredana Capponi 338-8203072 dopo le ore 13.