“Quale futuro per i Comuni Montani?”, il Sottosegretario Ferri all’iniziativa che si è tenuta a Borgotaro

0
93

Sabato scorso Cosimo Maria Ferri Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia ha partecipato a Borgo Val di Taro al Convegno “Quale Futuro per i Comuni Montani?”.
Il Convegno è stata l’occasione per fare un primo bilancio dei risultati prodotti dalla così detta Legge Salva Borghi (L.158/2017).
“Il Governo con questo importantissimo intervento ha stanziato un fondo di 100 milioni di euro fino al 2023 – ha spiegato Ferri – e ha disposto numerosi interventi per il recupero dei centri storici in stato di abbandono. Si tratta di opere di manutenzione del territorio, di messa in sicurezza di strade e scuole ed altre misure che riguardano 5.585 piccoli comuni italiani nei quali vivono oltre 10 milioni di cittadini.
È un’opportunità per molte realtà montane attraverso la quale si è deciso di valorizzare i territori, puntando sulla loro storia, la cultura e i saperi tradizionali guardando però anche  all’innovazione, alle nuove tecnologie e alla green economy.
Penso agli interventi di diffusione della banda larga e alle misure di sostegno per l’artigianato digitale e alla realizzazione di itinerari enogastronomici e culturali.
Molto significative sono, infine, le misure volte al potenziamento dei servizi postali e ai trasporti che contribuiranno ad avvicinare queste realtà al resto del territorio collegando più agevolmente i comuni delle aree rurali con quelli capoluogo di provincia e regione.
Sono, infatti, previste una serie di iniziative per lo sviluppo dei servizi e degli uffici postali, nonché delle agevolazioni nella rete di trasporti delle aree montane e rurali. In tal modo sarà possibile migliorare le reti infrastrutturali e offrire un miglior coordinamento tra i servizi pubblici e privati.
Dobbiamo credere sempre di più nella ricchezza del nostro Territorio e stimolare gli investimenti – ha concluso Ferri- Questo intervento è solo un primo passo, ma è un punto di partenza fondamentale”.