Si è riunito il Comitato per il senso unico a Barbarasco: “Chiediamo al Sindaco di ascoltarci”

0
694
senso unico barbarasco

Ritorna a far parlare la questione senso unico nel centro di Barbarasco: una questione che si trascina da tempo senza che si trovi una soluzione in grado di accontentare tutti, popolazione e commercianti.

Ad intervenire è il portavoce dei residenti, Emilio Collecchia: “Ad un anno dell’indizione del doppio senso di marcia, senza parcheggi, nel centro di Barbarasco, sentiamo il bisogno di rivolgerci al Sindaco, Matteo Mastrini, per sottoporgli il nostro parere nella certezza che ci ascolterà. Dobbiamo riconoscere che Matteo si è posto rispetto alla questione in maniera diversa rispetto ai suoi predecessori: non ha agito di testa sua, ma ha recepito tutte le istanze. Onestamente, come ho avuto modo di dirgli, noi pensiamo che il senso unico sia la soluzione migliore”.

Collecchia ricostruisce l’evolversi della vicenda: “Quando Matteo, a differenza degli altri, decise di occuparsi della questione viabilità, partì una raccolta firme nel timore che potesse indire il senso unico. Aderirono, alla cieca, cittadini e commercianti. Di fronte a queste prese di posizione il Sindaco assunse una decisione intermedia, migliorando il traffico con la rimozione dei parcheggi ed aumentando lo spazio per la viabilità. Tuttavia la situazione non è migliorata, sia perchè gli utenti continuano a parcheggiare in maniera selvaggia, sia perchè il problema è nel tratto in cui la carreggiata si stringe. Per chi ha dei bambini, come noi, è un pericolo farli uscire di casa”

La situazione sembra essere cambiata anche fra i commercianti: “Ormai anche una parte di loro si è convinta che con il senso unico si potrebbero recuperare i parcheggi e diminuire il traffico. Chiediamo anche almeno in via sperimentale si modifichi la viabilità per vedere se la situazione possa migliorare. Abbiamo la fortuna di essere amministrati da una persona onesta, sempre pronta a spiegarci la motivazione delle sue scelte, ma ora gli chiediamo di intervenire nel migliore dei modi”

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.