Le ruba il telefono e la ricatta: arrestato

0
459
incidente carabinieri maltempo

Lui, il malvivente, un marocchino di 26 anni già noto alle forze dell’ordine, le ha rubato il telefono dalla borsa e non si è accontentato del maltolto, alla telefonata della vittima ha chiesto soldi per restituire l’oggetto del furto.
Doveva risolversi così facilmente nei programmi del ladro, invece la donna ha denunciato tutto ai carabinieri di Aulla che hanno identificato senza problemi il giovane ed emesso nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Per lui è subito scattata l’accusa di furto e ricettazione del telefono rubato.

Nel fine settimana sono state comunque molto attive le squadre delle forze dell’ordine che hanno impiegato anche le unità cinofile antidroga.
Durante le operazioni è stato bloccato il tentativo di commettere reati da parte di due giovani (21 e 22 anni) che sono stati trovati in possesso di una mazza da baseball, un piede di porco e una spranga di legno, tutto materiale conservato all’interno dell’auto che ha lasciato presagire il loro intento di rubare all’interno delle abitazioni.
I controlli hanno anche fatto scoprire due ragazzi (italiano e marocchino) in possesso di marijuana e hashish subito segnalati alla Prefettura di Massa.
In tutto, durante l’operazione sono state controllate 144 persone, 89 automobili e 14 esercizi pubblici.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.