Successo per la giornata di prevenzione: “Bloccato” dai neurologi un uomo che presentava occlusione carotidea evitando cosi’ l’ictus

La dott. Alessandra Landini è la nuova responsabile provinciale Formazione Volontariato del 118

0
596
Il commissario della Misericordia Ciuffi con il coordinatore Casotti ed il cardiologo dell’OPA.

Un uomo di 76 anni  V.A. di Massa in occasione della La Giornata di prevenzione dal titolo: “ Ictus, osteoporosi (MOC) (MOC)e…vediamoci e …sentiamoci bene!” che, come annunciato, si è tenuta  nella sede della Fraternita di Misericordia  “San Francesco” di viale Roma  che ha registrato la presenza di ben 164 persone,  si era presentato solo perchè da alcuni giorni aveva un po’ di mal di testa è stato immediatamente bloccato dai  Dott. Giovanni Orlandi  Direttore Neurologia Noa  e presidente A.L.I.Ce. Massa Carrara e dal Dott. Gino Volpi; Direttore SOC Neurologia e Neurofisiopatologia ospedali di Pistoia e Pescia e presidente A.L.I.Ce. Pistoia, perché presentava al doppler carotideo a una grave occlusione della carotide sinistra.

Le arterie carotidi, come qualsiasi altra arteria sana,  spiegano i neurologi – sono flessibili e dotate di pareti interne lisce. A seguito di un processo chiamato aterosclerosi, le loro pareti possono tuttavia andare incontro ad un progressivo irrigidimento accompagnato dalla riduzione del lume interno; tale fenomeno è causato dal graduale accumulo di depositi (placche ateromatose) costituiti da grassiproteine, tessuto fibroso ed altri detriti cellulari. Nel tempo, queste placche possono formare una grande massa che riduce il diametro interno dell’arteria, limitando il flusso sanguigno (si parla di stenosi carotidea). I depositi ateromasici si formano soprattutto nel seno carotideo, cioè a livello della biforcazione che divide l’arteria carotide comune in carotide interna ed esterna.  La malattia ostruttiva dell’arteria carotidea si sviluppa lentamente e spesso passa inosservata: il primo indizio della presenza dell’ateroma può essere già molto grave, come la comparsa di un ictus cerebrale o di un attacco ischemico transitorio (TIA). Il trattamento della stenosi carotidea mira a ridurre il rischio che venga ridotto significativamente l’apporto di sangue al cervello, rimuovendo la placca ateromatosa e controllando la coagulazione del sangue (per prevenire l’ictus tromboembolico). In pratica l’uomo sarà operato nei prossimi giorni.

Sempre i neurologi hanno effettuato, tra l’altro, su un paio di pazienti uno addirittura di 48 anni  severe patologia grazie anche al fatti che i due avevano con loro referti di risonanze magnetiche  e di altrui esami. E su ciò che è stato “trovato” non ci dilunghiamo oltre. Ma torniamo all’evento  patrocinato dal 118 di Massa Carrara che era presente con alcuni suoi medici in particolare la dottoressa Alessandra Landini nuova  referente per la formazione del volontariato e di tutti quegli utenti esterni che debbono effettuare corsi per emergenza. La nomina di questo valido medico del 118 si è appresa  in occasione della Giornata e viene direttamente dal dottor Umberto Roberto Vatteroni  responsabile Sistema 118 e soccorso cave in una mail inviata, tra l’altro a tutte le Associazioni di volontariato che operano nel settore “118” della provincia apuana.

Alessandra Landini
Dott. Alessandra Landini nuova referente per la formazione del volontariato e di tutti quegli utenti esterni che debbono effettuare corsi per emergenza

La Giornata, come è noto,  è stata promossa dalla Fraternita assieme alla onlus “Solidarietà è progresso” e d’intesa con dalla Sezione provinciale di A.L.I.Ce., l’Associazione per la lotta contro l’ictus cerebrale di Massa Carrara e Pistoia e con la collaborazione della  Fondazione Toscana “Gabriele Monasterio” per la Ricerca Medica e di Sanità Pubblica. CNR – Regione Toscana; presenti   il dottor Cosimo Maria Ferri – Sottosegretario di Stato alla Giustizia (che si è sottoposto allo screening); l’avvocato Giacomo Bugliani in rappresentanza della Regione, il presidente della Provincia Gianni Lorenzetti nonché sindaco del Comune di Montignoso assieme all’Assessore al Sociale dottoressa Giorgia Podestà, l’assessore del Comune di Aulla Giada Moretti, il Commissario della “San Francesco” Bruno Ciuffi e Fausto Casotti Coordinatore provinciale delle Misericordie apuane, Emanuele Ricciardi , Francesco Mandorli di “Solidarietà è progresso”   ed altri.

Questi gli esami e test effettuati: ecografia carotidi, consulto neurologico e valutazione del profilo del rischio cerebro vascolare; (Dott. Giovanni Orlandi  Direttore Neurologia Noa  e presidente A.L.I.Ce. Massa Carrara e Dott. Gino Volpi; Direttore SOC Neurologia e Neurofisiopatologia ospedali di Pistoia e Pescia e presidente A.L.I.Ce. Pistoia), elettrocardiogramma e lettura (dott.Marco Rezzaghi cardiologo della  Fondazione Toscana “Gabriele Monasterio” per la Ricerca Medica e di Sanità Pubblica. CNR – Regione Toscana.: test udito a cura di Tecnosan , consulto nutrizionale (dott. Arianna Ciardiello): ed ancora:consulto psicologico (Dott. Mariangela Poggi) ;  test visivo – Ottica Mercadante;  consulto posturale (dott. Adriano Anastasio); rilievo pressione, peso, altezza,girovita, determinazione glicemia MOC a cura di Sherdirpharma. Le dott. Mariella Massi e Giulia Berchina dell’equipe del dottor Giovanni Orlandi, e tecniche di neurofisiopatologia tra l’altro hanno effettuato un test anonimo  per vedere quale è la conoscenza dell’ictus nella collettività giovane o anziana.

Nutrito  il…”battaglione” di volontari della Miserricordia massese composto anche da soccorritori  “patentati” coordinati da Annalisa Tamantini; Fiammetta Guadagni;Luca Pucci;Sara Manfredi;Simone Merolla;Matteo Zurlini;Massimiliano Pelliccia;Salvatore Zanca;Manolo Costa;Beatrice Marulli;Cristina Bellini;Bruno Tonlorenzi;Andrea Tamantini; Giulia Friggeri;Silene Di Muro;Paolo Marzuoli;Filippo Barbato;Giulia Simonetti;Manuela Lazzini;Luigi Beani;Giada Stella;Andrea Mosti;Luciana Fazzi; Margherita Semeraro; Francesca Pelliccia. Il Collegio IPASVI di Massa Carrara era rappresentato dal Consiglio Direttivo: Presidente Dott.ssa Morena Fruzzetti, Vicepresidente Dott. Luca Fialdini, Tesoriere Dott.ssa Annalisa Bonfigli, Consigliere Dott. Alberto Badiali,  Consigliere Dott.ssa Barbara Medici; Infermieri consulta “Giovani” del Collegio IPASVI di Massa Carrara da:  Dott.ssa Laura Fiorini, Dott.ssa Elisa Pisani, Dott.ssa Eleonora Menconi, Dott.ssa Anna Massa, Dott.ssa Brenda Pucci, Dott.ssa Martina Elisa Alberti. Da dire che grazie alla “colonna mobile” delle  Misericordie erano stati installati nel piazzale della Fraternita  ambulatori mobili ed una grande e moderna tenda. Ovviamente “occupati” anche gli ambulatori dell’Associazione.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.