Pizzo d’Uccello: due alpinisti salvati sulla parete Nord dal Soccorso Alpino e Speleologico

I due arano rimasti bloccati ieri e sono stati recuperati questa mattina in buone condizioni

0
491

La Stazione di Carrara del Soccorso Alpino e Speleologico è stata attivata ieri sera per due alpinisti bloccati sulla parete Nord del Pizzo d’Uccello.
Una cordata stava affrontando la celebre via Oppio Colnaghi quando è rimasta bloccata sul pilastro finale a circa 100 metri dalla vetta.
Visto l’elevatissimo rischio di caduta sassi, gli operatori del SAST – sempre in contatto telefonico – hanno tranquillizzato i due alpinisti e hanno impartito loro istruzioni sul recupero che la mattina seguente sarebbe avvenuto tramite elicottero.
La squadra è sempre rimasta in allerta per tutta la nottata prevedendo anche un eventuale elitrasporto sul posto.
Nonostante la nottata passata all’addiaccio, le condizioni dei componenti la cordata sono sempre state buone e gli operatori hanno impartito istruzioni su come prepararsi all’evacuazione tramite elicottero.
Le operazioni si sono svolte questa mattina e si sono concluse con il rientro in base del Pegaso alle 8.00.
I ragazzi sono stati quindi riportati al Rifugio Donegani dal Soccorso Alpino, dove avevano lasciato l’automobile.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.