Aulla, la nuova Amministrazione alle prese con la politica dei parcheggi di piazza Gramsci e Craxi

0
157

Ci scrive Andrea Marchini, vice coordinatore di Forza Italia di Aulla, lamentandosi del fatto che da tempo si può parcheggiare in piazza Antonio Gramsci ed in piazza Bettino Craxi -antistanti a comune e negozi del centro- solo dopo aver effettuato il pagamento del parcheggio. “È Giusto pagare la sosta dei parcheggi – spiega -, ma questi sono gli unici due parcheggi a strisce blu che esistono ad Aulla e serviti, tra l’altro, da un parchimetro non a norma, mentre in tutto il resto del centro abitato vi sono parcheggi gratuiti con solo obbligo di disco orario”.

Il vice coordinatore spiega che da qui nasce la polemica dei commercianti che avendo esercizi su tali piazze principali della cittadina risultano penalizzati nei loro guadagni e lamentano la perdita di clienti, che molto spesso vengono multati.
Marchini asserisce che la nuova Amministrazione comunale, al momento, si è limitata a dare l’opportunità di parcheggiare gratuitamente per i primi quindici minuti, ovviamente previa esposizione del disco orario. “Ma è chiaro”-continua- “come ciò, di fatto, non risolva il problema, quindici minuti non sono infatti sufficienti né per svolgere una commissione in comune né tanto meno per compiere acquisti nei negozi”.
“La cosa assurda e allo stesso tempo curiosa – ribadisce – è che tale politica di parcheggi sia applicata solo a queste due piazze, mentre in Viale della Resistenza, dove sono ubicati esercizi commerciali ed uffici di persone appartenenti all’attuale amministrazione, tutti i parcheggi presenti sono contrassegnati da strisce bianche”.

“Come mai – chiede – questa differenza fra commercianti ed uffici ubicati in zone differenti?”
Sostiene infine che per correttezza la politica dei parcheggi dovrebbe essere la stessa per tutte le zone di Aulla: “O tutti contrassegnati da strisce blu o tutti contrassegnati da quelle bianche “.
Infine invita ad ascoltare la proposta di molti esercenti, ossia quella di dare l’opportunità, a chi viene ad Aulla, di usufruire dei parcheggi gratuitamente almeno per la prima mezz’ora anziché per quindici minuti attuali e, munire, come fanno in molte altre città, di un pass gratuito tutte le persone che utilizzano i parcheggi per recarsi al lavoro negli uffici e negozi lì adiacenti.
Conclude invitando il comune a “fare cassa ” con i soldi dei parcheggi usufruendo di piazze già adibite a tale scopo ma attualmente gratuite, la cui messa a pagamento – a differenza di ora – non creerebbe difficoltà ad alcun commerciante.