Chef Rubio per la Street Food Academy: a lezione di testaroli e torta d’erbi

Sostenuta fin dalla nascita da Chef Rubio e legata alla Lunigiana sopratutto a Pontremoli, alla SFA i disoccupati a lezione di piatti lunigianesi

0
289

Prosegue la collaborazione tra Chef Rubio, il cuoco indipendente e non convenzionale celebre protagonista di ‘Unti e Bisunti’ la serie cult-TV sul cibo di strada, e la SFA Street Food Academy by Formafuturo Parma, scuola con forti legami collaborativi in terra lunigianese, in particolare con il Comune di Pontremoli, sul tema del testarolo e del panigaccio, della torta d’erbi e delle focaccette.

Si è infatti appena svolta, una giornata di formazione in ambito street food, rigorosamente a “porte chiuse”, rivolta esclusivamente agli studenti dei corsi per disoccupati (corso annuale a qualifica di “Addetto alla ristorazione con competenze Street Food”) e per minori in obbligo formativo, molti con difficoltà (IeFP Istruzione e Formazione Professionale biennale con qualifica in ambito agroalimentare), corsi che per il 2017 sono stati finanziati interamente dalla Regione Emilia Romagna e dal FSE – Fondo Sociale Europeo. 

Chef Rubio ha sostenuto fin dalla nascita la SFA Street Food Academy, struttura di formazione pubblica del Comune di Parma, Fidenza e Fornovo, per ora unica nel panorama italiano nel rilasciare una qualifica professionale in ambito “street food”; lo ha fatto con la sua immagine, con le sue lezioni e con due borse di studio rivolte  agli studenti fuori sede. Un impegno che ha dato i suoi frutti concreti, con centinaia di domande di ammissione ai corsi, giunte da tutt’Italia: alla fine del primo periodo formativo, nell’anno 2016, dopo un percorso selettivo e gli esami di qualifica, buona parte dei primi 22 diplomati ha trovato impiego nel settore, molti con contratti di lavoro a tempo indeterminato.

Accanto a lui, in aula e nei laboratori per l’occasione, l’esperto Michele Crippa, sempre di SFA Street Food Academy, che ha progettato appositamente una giornata di approfondimenti e prove pratiche, con questo programma: presentazione dello stato dell’arte Street food in Italia, in Europa e a livello globale; possibili sviluppi del settore, scenari futuri; modelli possibili e sostenibili di realizzazione e sviluppo di impresa; ruolo dell’Operatore della Ristorazione all’interno del processo street food; presentazione e valutazione delle attività di approfondimento e ricerca svolte dagli studenti durante le attività formative nei laboratori pratici; adattamento delle attività di ricerca in modelli reali tramite simulazioni di laboratorio.

Alla fine della giornata, in parte passata nei nuovi laboratori didattici della sede di Parma e sul nuovo food truck sviluppato appositamente da Formafuturo, frutto della donazione di un’importante azienda di settore, grande entusiasmo da parte degli studenti e del corpo docenti, buona parte dei quali, per poter seguire le lezioni di Chef Rubio, ha preso un giorno di permesso.