Grassi, sulla scuola di Ceserano Cambiamo Adesso alza un polverone, conoscendo benissimo la problematica

0
480
Paolo Grassi

Facendo seguito alla nota stampa a firma Lista Civica Cambiamo Adesso apparsa sugli organi di stampa negli ultimi giorni, il Sindaco di Fivizzano Paolo Grassi ha voluto fornire alcune precisazioni:
“La scuola primaria di Ceserano, eccellenza del Comune di Fivizzano, purtroppo presenta una carenza dal punto di vista della capienza, infatti può accogliere, per come è strutturata, un numero massimo di persone fino a 99 compresi alunni docenti e non docenti. Questa Amministrazione con Delibera di Giunta Comunale n. 1 del 15/01/2015 ha approvato i nuovi bacini di utenza a partire dall’anno scolastico 2015/2016, e quello di Ceserano comprende le seguenti frazioni: Ceserano, San Terenzo, Bardine di Cecina, Colla, Magliettola, La Prada, Loc. Pastena, Ceserano, Soliera, Rometta, Moncigoli, Montecorto, Agnolo, Luogo Pio, Pratolungo, Porciglia, Piano di Collecchia, Collecchia, Montevalese, Cormezzano, Gassano, Santa Chiara e Groppoli. Pertanto per gli alunni provenienti da Fivizzano dal 2015 non possono più usufruire del servizio scuolabus fatta eccezione per coloro che hanno iniziato a Ceserano il loro percorso scolastico”.

“Per questi alunni, per continuità didattica, le cose non sono cambiate, continueranno ad utilizzare lo scuolabus fino alla fine della classe quinta. Di quanto deliberato è stata informata tempestivamente la scuola e anche le famiglie – evidenzia Grassi -. Fino allo scorso anno scolastico alcuni alunni residenti in Fivizzano hanno potuto frequentare iscriversi ancora a Ceserano senza naturalmente utilizzare lo scuolabus, in quanto il numero degli utenti del plesso era inferiore a 100. Ben diversa e la situazione per il prossimo anno scolastico in quanto gli utilizzatori della struttura sono 99”.

“La cosa che ci appare strana e forse strumentale è il perchè la Lista Civica, sollevi oggi questo polverone, conoscendo benissimo la problematica. Infatti nella seduta del Consiglio Comunale del 28/03/2017 è stata discussa l’interrogazione da loro presentata relativa alla decisione dell’Amministrazione Comunale di eliminare il servizio trasporto da Ceserano ed è stato spiegato che la decisione è sostanzialmente legata alla sicurezza. L’Amministrazione comprende benissimo l’amarezza di quelle famiglie fivizzanesi che vorrebbero il tempo pieno per i loro figli, ma purtroppo oggi non c’è la possibilità di iscrivere nessun altro alunno a quella scuola. La decisione potrà in futuro essere rivista se ci saranno le condizioni”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.