Nuova vita per il Pizzo d’Uccello, con 10.000 euro dal Fondo Ambiente Italiano

0
956
Foto da Wikipedia
Nuova vita per il Pizzo d’Uccello, grazie al contributo di 10.000 euro messo a disposizione da FAI – Fondo Ambiente Italiano e Intesa Sanpaolo. Con i 3.299 voti ottenuti nel 2014 all’interno del censimento “I Luoghi del Cuore”, prende così vita il progetto presentato dal Comitato Salviamo le Apuane – che ne fu promotore: adesso si procederà alla creazione di un sentiero FAI da Ugliancaldo (Casola in Lunigiana) alla base della parete Nord, attraverso la messa in sicurezza e conseguente riapertura dello stesso tratto, con collegamento alla via ferrata che, già esistente, porta alla vetta del nostrano “Cervino”. Fatto questo, si penserà al completamento della sede dell’Associazione I’marcord, negli ultimi anni impegnata nel recupero di Ugliancaldo, da utilizzare come punto di ristoro e info-point in loco. Si tratta di una piccola, ma grande iniziativa, che ha l’obiettivo di ridare ecosostenibile vita all’amata montagna, nel più ampio contesto di un processo di valorizzazione già avviato dal Comune di Casola e incrementato dalla visibilità ottenuta con il censimento FAI.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.