Scene dal mondo contadino antico con la XXIV edizione de “I mestieri nel Borgo di Ponticello”

Da domenica a mercoledì, torna "I mestieri nel Borgo di Ponticello", un salto indietro nel tempo tra rievocazioni storiche, conferenze e musica

0
1348

Ponticello. Filattiera ospita, dal 13 al 16 agosto, dalle ore 16 alle ore 24, la XXIV edizione de “I mestieri nel Borgo di Ponticello”. La manifestazione è incentrata sulla rappresentazione di scene di vita quotidiana legata alle antiche attività agricole e degli antichi mestieri legati alla civiltà contadina delle piccole comunità di campagna della Lunigiana. Mestieri che si sono mantenuti intatti per secoli e che sono rapidamente scomparsi dopo la seconda guerra mondiale. L’edizione 2017 propone quattro giorni di appuntamenti:

Si inizierà domenica, in serata, alle ore 21.15 con l’esibizione del gruppo folklorico “Arcobaleno” di Massa e alle 21.30 con la conferenza “Elogio della lentezza: in cammino sull’Everest” – Luciano Pasquali, interventi di Fabio Brivio, Virginio Sala, Oreste Verrini. A cura del Gruppo Sportivo e Culturale di Lusignana. Lunedì 14 Agosto si partirà dal pomeriggio alle 17.00 per la visita guidata Chiese e Palazzi Aperti. “Filattiera Segreta” Durata: 2 h circa.  Ritrovo presso Piazza Castello a Filattiera, è gradita la prenotazione, per info contattare: www.farfalleincammino.org oppure 348 8097918. Seguiranno alle 18.30, Teatrino dei burattini per bambini presentato dal “Teatro stralunato”: Pinocchio racconta Hansel e Gretel, e alla stessa ora la conferenza: “La spesa in campagna presenta i propri prodotti” a cura della  Cia Toscana Nord zona Massa Lunigiana. Alle 19.00 visita guidata del Borgo: “Conoscere Ponticello” a cura dell’associazione Kuaikòm, seguita dalle 20.15 dall’esibizione itinerante lungo il borgo del gruppo “Gli Spunciaporchi” canti tradizionali dal vivo. Infine, alle 21.30 la conferenza: “Il ruolo del Cristianesimo nella formazione delle comunità della valle del Caprio” Paolo Lapi.

Martedì 15 agosto, spettacolo per i più piccini, alle 18.30 con il Teatrino dei burattini per bambini presentato dal “Teatro stralunato” L’unione fa la forza, favole di Esopo tra dialetti risate e morali. Dalle 19.00 alle 23.00 Gruppo musicale “I semplici”, Concerto di fisarmoniche itinerante lungo il borgo. In concomitanza alle 21.30 Conferenza: “La valorizzazione della castagna Carpinese nel quadro della castanicoltura tradizionale di val di Magra, val di Serchio e Versilia.” Relatori Massimo Giambastiani e Stefano Fazzi

L’ultimo giorno, mercoledì 16 agosto, alle 18.30, conferenza guidata dall’associazione amici delle pianti tratteranno i seguenti temi: “L’orto dei Briganti” Gli erbari antichi dall’Hortus Sanitatis all’esemplare conservato a Pontremoli, Elisa Battilla – Le donne custodi della tradizioni delle erbe, Riccardo Boggi -Fitoterapia e farmacologia, Franco Paccione.
In serata tre : alle 21.30 esibizione della piccola orchestra sperduta nel borgo, esibizione Del Coro S. Giorgio di Filattiera e conferenza: “Ancora Angella”  presentazione libro di Severino Angella  da parte degli autori Christian Pizzati e Giancarlo Gandolfi.

Non dimentichiamo, inoltre, ogni giorno, l’appuntamento alle 21.00 con i Giochi di un tempo per bambini, presentati e guidati  dal C.A.I. di Filattiera, e alle 19.00 la trebbiatura del grano, seguita dalla dimostrazione di macinazione con mulino. Ancora in tema, rievocazione storica con figuranti in costumi originali, del giorno della liberazione “25 Aprile 1945”, a cura della dell’associazione Linea Gotica Pistoiese. Saranno presenti, naturalmente, stand gastronomici con degustazione di piatti locali.

Premio Ponticello 2017
Nel corso della manifestazione il 14 Agosto, verrà assegnato il premio: “Ponticello 2017” riservato a persone oppure associazioni che hanno contribuito a far conoscere la Lunigiana e le sue tradizioni nel mondo. Premio indetto in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Filattiera.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.