Bugliani su sanità a Fivizzano: “Ottime notizie, grande attenzione verso il presidio e la Lunigiana”

Il consigliere regionale Pd esprime soddisfazione per le novità riguardanti l’ospedale di Fivizzano e sottolinea l’importanza degli investimenti fatti per i servizi del territorio

0
386
collage ospedale bugliani

“Novità positive per la sanità lunigianese. La pneumologia, divenuta ambulatoriale senza perdita dei posti letto dell’ospedale di Fivizzano, viene estesa e viene rafforzata l’assistenza anestesiologica a servizio della week surgery. Si tratta di ottime notizie che confermano un’attenzione mai venuta meno per questo presidio così importante e, in generale, per il servizio sanitario in Lunigiana, un territorio che deve essere presidiato e che merita ogni forma di tutela anche in ambito sanitario. In questo scenario diventa fondamentale anche continuare a investire sulla Don Gnocchi, una struttura fondamentale che si è sviluppata molto in questi anni e che è giusto venga ampliata ulteriormente, aprendo il secondo piano. L’impegno dovrà essere costante perché questo diventi realtà”, evidenzia il consigliere Pd Giacomo Bugliani con una nota alla stampa.

“Nello stesso tempo voglio fare chiarezza su un altro aspetto importante per la sanità di questo territorio emerso nei giorni scorsi. Gli stabilimenti ospedalieri di Pontremoli e Fivizzano continueranno a poter contare su una struttura di Anestesia e Rianimazione, grazie a un’unica unità operativa complessa che include la zona di costa e la Lunigiana, la quale mantiene comunque un’unità operativa semplice, affidata ad un dirigente medico. Grazie a questa riorganizzazione del servizio di Rianimazione e al lavoro in rete con l’ospedale Apuane, verrà sempre garantita la presenza del personale medico necessario per gli ospedali di Pontremoli e Fivizzano. Nessuna chiusura di reparti e, soprattutto, nessuna chiusura di ospedali, prospettiva assolutamente inverosimile ed esattamente contraria agli indirizzi assunti dalla Regione e dall’Asl. Alle polemiche di chi, per cercare visibilità, cavalca le preoccupazioni dei cittadini e diffonde false paure preferisco rispondere con i fatti. Quelli che confermano investimenti e attenzione da parte di Asl e Regione verso il servizio sanitario di Massa Carrara e della Lunigiana e la capacità di conciliare l’esigenza della riorganizzazione del sistema con la garanzia di prestazioni elevate e la tutela delle zone periferiche”, conclude Bugliani.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.