Aulla domani, una domenica di visite per il candidato sindaco Roberta Semeria

Giornata di visite per il candidato sindaco che ha incontrato le frazioni di Gorasco e Caprigliola

0
242

Elena Torre, in lista con Roberta Semeria per Aulla domani, rende note le visite del candidato sindaco a Gorasco e a Caprigliola:

“Oggi ci ha ospitato la frazione di Gorasco, splendido borgo del nostro comune; le problematiche che attanagliano il paese sono le medesime che abbiamo già incontrato andando a Canova. L’acqua proveniente dall’acquedotto che serve infatti anche Canova, risulta imbevibile, non viene pulita la presa, i vasconi restano sporchi, le tubature troppo vecchie, gli abitanti sono sconfortati, e anche in questa frazione le strade sono troppo disastrate. Oggi inoltre, ha allietato la nostra visita, l’ex sindaco di Pavia – il più giovane sindaco a soli 28 anni – il quale ha svolto il suo mandato risultando essere il più amato della sua terra: Alessandro Cattaneo, dice di amare la Lunigiana, le vacanze natalizie trascorse con la famiglia della madre, e dopo aver incoraggiato e caldeggiato la candidatura del sindaco Matteo Mastrini, oggi ha onorato della sua presenza il nostro candidato sindaco Roberta Semeria: ‘Il territorio ha bisogno di persone che credano ancora nella politica nel suo senso più nobile e mai come nelle realtà comunali mettersi in gioco rappresenta motivo di onore’ – oltre che rappresentare un onere di cui tutti noi ci facciamo volentieri carico.

Alle 21.00 poi, Roberta Semeria ha incontrato la frazione di Caprigliola, davanti un nutrito pubblico. Durante la serata, si sono analizzati i punti del programma della lista Aulla Domani: uscire dall’Unione dei comuni, combattere per una raccolta rifiuti decorosa, agire per migliorare il problema della sicurezza, riportare un cinema ad Aulla, reperire fondi da bandi europei per compiere opere importanti sul territorio. Sono intervenuti i candidati della lista: Giorgi che ha parlato di immigrazione clandestina e Torre che ha descritto il problema della rotonda di Caprigliola. L’imminente realizzazione della rotatoria, non ha visto le autorità partecipare alle commissioni dei servizi, il cui parere è stato acquisito per silenzio assenso, portando il progetto agli atti finali senza che nemmeno fosse stata presentata la relazione idrogeologica”.