Lizzano, esplode autoambulanza, solo tanta paura

Boato alle 7 del mattino, abitanti hanno temuto il peggio

0
537

Un intervento di soccorso ha rischiato di trasformarsi in una tragedia. Ieri mattina un’autoambulanza, arrivata a Lizzano per soccorrere una anziana paziente del posto ha preso fuoco durante una normalissima manovra di retromarcia. Prima il motore in panne, poi le fiamme e l’esplosione dovuta alla presenza di una bombola di ossigeno, equipaggiamento usuale di un mezzo di soccorso medico.

Il boato, udito alle 7, di prima mattina, ha malamente svegliato la popolazione del luogo, oltre che a distruggere del tutto il veicolo di proprietà della Croce Azzurra di Comano, giunta sul posto per soccorrere una signora colpita da un forte attacco influenzale.
La analisi sull’accaduto non sono ancora completamente certe su cosa sia realmente accaduto al mezzo. Le fiamme si sono sprigionate dal motore ed hanno poi avvolto le lamiere divorando ogni cosa. Per fortuna nessuno degli operatori in servizio si è fatto male, solo una gran paura. I danni però sono ingenti, sia per il costo dell’ambulanza che per i materiali di cui era dotata, tra cui un defibrillatore, importantissimo per le operazioni di soccorso.