Donatori di sangue raddoppiati, Saccardi: “Grazie ai volontari toscani”

"Il sangue serve tutti i giorni dell'anno, perché le malattie non vanno in ferie"

0
349

Generosa la risposta dei donatori toscani all’appello dell’assessore Saccardi sull’emergenza sangue. Nel giro di pochi giorni il numero di donatori è raddoppiato: il 10 gennaio erano stati 382 i donatori che si erano presentati a donare in tutta la regione, venerdì 13 gennaio (l’appello era di mercoledì 11) erano saliti a 705, e sabato 14 a 772.

“La settimana scorsa avevo fatto appello alla generosità dei toscani – dice l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi – e i toscani hanno prontamente risposto, dimostrando la consueta generosità. In questi giorni di gravissima carenza di sangue a livello nazionale, dovuta alle condizioni meteo, all’influenza, alla coda dell’effetto terremoto (molti donatori hanno donato in agosto e settembre e prima di 4 mesi non è possibile tornare a donare), ci sono state difficoltà ad assicurare il supporto trasfusionale necessario a tutti i pazienti. I toscani hanno raccolto il mio appello e in pochissimi giorni abbiamo assistito al raddoppio del numero di donatori. Rivolgo quindi il mio grazie a quanti hanno donato finora e a tutti quelli che lo faranno nei prossimi giorni, ricordando che il sangue serve tutti i giorni dell’anno, perché le malattie non vanno in ferie”.

Nonostante le difficoltà dei giorni scorsi, il servizio sanitario toscano è stato in grado di effettuare tutti gli interventi urgenti, e anche impegnativi dal punto di vista trasfusionale, come i trapianti.

La campagna regionale Per vincere bisogna dare il sangue

Vai alle pagine del Centro Regionale Sangue

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui