Immigrati: da Fivizzano a La Spezia a mendicare

La Lega fivizzanase chiede chiarimenti sulle voci che aleggiano sui richiedenti asilo ospitati nel capoluogo del Comune

0
723

E’ un vociferare nel capoluogo Fivizzanese e un sentito dire nelle frazioni, il fatto riguardante le trasferte giornaliere degli immigrati, ospitati all’Ostello degli Agostiniani, fuori dal Comune di Fivizzano.

Infatti, sempre secondo i ben informati e rumors nei bar, sembrerebbe che giornalmente alcuni di loro prendano l’autobus che parte da piazza delle corriere a Fivizzano e si dirigano a Aulla, Sarzana o La Spezia a mendicare davanti ai supermercati e poi facciano rientro nel capoluogo fivizzanese alla sera.

Noi – afferma la segretaria della sezione del Carroccio Fivizzanese – ci chiediamo che li gestisce è a conoscenze di questa cosa e se vengono effettuati dei controlli giornalieri su che cosa facciano questi ospiti tutto il giorno. Ci chiediamo di chi sia la responsabilità di queste persone o dei danni, qualora ne arrecassero a terzi, o se vi sia qualcuno tenuto a seguirli nei loro spostamenti. La cooperativa che li gestisce dovrebbe essere tenuta a rendere conto alla Prefettura sull’attività svolta da tali ospiti.

La voce di nuovi arrivi di immigrati nel nostro comune e di una loro sistemazione presso Agrario di Soliera ci pare fuori luogo in quanto l’edificio risulta inagibile, comunque controlleremo e terremo monitorata la situazione. Chiediamo comunque all’amministrazione di fare chiarezza e di sgombrare il campo da certe notizie.