Acqua, Mastrini propone una nuova azienda per la gestione

Venerdì 27 Vincenzo Colle, Presidente Gaia S,p.A., sarà ospite a Tresana, Mastrini pronto a proporre una nuova Azienda speciale: Lunigiana Bene Comune

0
646

LBC (Lunigiana Bene Comune): questo l’acronimo della nuova Azienda speciale per la gestione dell’acqua che venerdì 27 Gennaio, in occasione della visita a Tresana di Vincenzo Colle, Presidente di Gaia S.p.A., Matteo Mastrini proporrà per superare l’esperienza di Gaia.
“Penso che ci sia la necessità di affidare la gestione idrica ad un’Azienda speciale, che dovrebbe diventare il braccio operativo dei Comuni della Lunigiana”.
Il Sindaco di Tresana indica il possibile percorso: “La legislazione, fino al 2000, consentiva la trasformazione delle Aziende speciali in S.p.A e penso che ora si senta la necessità di una trasformazione al contrario e di una definitiva ripubblicizzazione: l’acqua è un diritto ed i diritti devono essere gestiti dagli enti pubblici in forma diretta”.

Nelle finalità la differenza essenziale: “Una corporation, ovvero una S.p.A, deve rendere conto ai proprietari delle quote e deve riconoscere un profitto ai proprietari dell’Azienda mentre l’LBC sarebbe un’Azienda della comunità territoriale e dovrebbe perseguire un unico obiettivo, garantire il diritto all’acqua”.
Fra le novità: “Nello Statuto non dovrebbe essere previsto il distacco dell’acqua ed il Cda dovrebbe essere aperto alla partecipazione democratica, adottando le scelte insieme ai cittadini. L’acqua dovrebbe essere curata dai cittadini, le tariffe contenute e le bollette sarebbero meno care perché non ci sarebbe bisogno di fare utili. Non sono contro al privato, ma l’acqua non deve essere commercializzata, ma erogata e se possibile risparmiata: penso alla differenza fra acqua come alimento ed all’acqua per le altre necessità”.
Nelle prossime settimane Mastrini chiamerà a raccolta gli altri Sindaci: “La legislazione corrente mi rende molto difficile uscire da Gaia, ma se insieme scegliessimo questa opzione potremmo farcela”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.