Un piccolo grande successo il concerto di Villafranca per Montefortino: 1500 euro raccolti, buona musica, emozioni e un po' di quella quotidianità che al Centro Italia "da un po' manca"

0
530
“Una serata di quotidianità”: così il vicesindaco Angelo Viola, l’assessore alla Protezione civile Marisa Ripani e il volontario Luigi Mori, venuti dal Comune terremotato di Montefortino, hanno descritto  “Note di solidarietà”, l’evento musicale tenutosi lo scorso 28 dicembre a Villafranca. Organizzato dalle associazioni di volontariato Donatori di sangue FRATRES di Villafranca e Organizzazione Radio SER CB di Villafranca e di Pontremoli, in stretta collaborazione con l’amministrazione comunale, esso ha portato nel cinema locale, gentilmente concesso, cinque gruppi canori della Lunigiana che si sono esibiti di fronte al numeroso pubblico accorso: le molte autorità intervenute, i tanti cittadini e, ovviamente, quegli ospiti speciali venuti appositamente dalla provincia di Fermo per partecipare a questa serata pensata per loro e ‘in loro onore’. Una serata condotta da una brillante Agnese Daidone, aperta con gli interventi di rito delle autorità e conclusasi con un rinfresco finale nei locali della parrocchia messi a disposizione dal prete. Introdotta quindi dal sindaco, Filippo Bellesi, dal parroco Don Giovanni Barbieri, dal consigliere Ferri e poi, soprattutto, con le parole dei presidenti delle Associazioni organizzatrici, Giancarlo Bellesi (per FRATRES), Antimo Piola (per SER Villafranca) e Mirco Fruzzetti (SER Pontremoli), che hanno consegnato alla rappresentanza marchigiana dei doni tipicamente lunigianesi, accompagnati dalle parole del professor Germano Cavalli. Il tutto prima di lasciare spazio ai veri protagonisti, ai maestri e alle maestre e alle loro corali: l’Ars Antiqua di Villafranca, l’ANA Monte Sillara di Bagnone, I Registri Variabili di Pontremoli, la Santa Pazienza di Bagnone e il S. Giorgio di Filattiera. Le corali hanno conquistato il pubblico, con la loro personalità e il loro stile, con ogni brano, forma ed espressione. Tutto questo ha fatto sì che un evento organizzato con la forza d’animo e il vigore dello spirito di chi fa parte delle associazioni di volontariato sia diventato e subito un piccolo successo, ma soprattutto, come più volte ribadito dai presenti, una serata di “grande e semplice quotidianità”: “Quella stessa quotidianità che a noi da un po’ manca e che pertanto è stato bellissimo ritrovare qui con voi questa sera”, hanno detto gli ospiti della delegazione marchigiana.
La chiusura della serata è stata infine affidata all’assessore Alice Vietina che, assieme ai presidenti Bellesi, Piola e Fruzzetti, ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione, tutti coloro che sono intervenuti e ogni singola persona che ha partecipato. A loro, in primis, ha comunicato il piccolo grande risultato raggiunto: grazie all’evento si sono raccolti infatti 1500 euro, “a conferma di come uniti e con grande voglia di fare si possa veramente riuscire a dare sostegno a chi ne ha bisogno”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui