0
973

Come sappiamo, Casola in Lunigiana è stato uno dei Comuni più colpiti colpito dal terremoto del 21 giugno 2013: un terremoto che, seppure di non notevole intensità, ha provocato danni agli immobili e creato momenti di forte disagio nella popolazione anche per il perdurare nel tempo di scosse di assestamento. Anche per questo la Proloco locale ha voluto dare un segno di solidarietà al Comune di Roccafluvione, in provincia di Ascoli Piceno, interessato dal sisma che ha colpito il Centro Italia, a partire dallo scorso 24 agosto, attraverso una donazione alla loro Proloco.

Il Comune di Roccafluvione è stato individuato tra i tanti comuni colpiti dal terremoto nel Centro Italia, per il fatto che geometri Lunigianesi hanno svolto in quel Comune attività di volontariato nel mese di ottobre, per la verifica dell’ agibilità dei fabbricati danneggiati dal sisma, a supporto della Protezione Civile Nazionale, come tecnici A.Ge.Pro (Associazione Nazionale Geometri Volontari Protezione Civile).

A Roccafluvione

Enzo Martini, presidente della Proloco di Casola in Lunigiana, si è quindi messo in contatto con Pietro Muschetto, presidente della Proloco di Roccafluvione, per manifestargli la totale solidarietà della Proloco e di tutto il Comune di Casola in Lunigiana per il difficile momento che stanno vivendo le persone di quel territorio e per informarlo dell’invio di un contributo di 1000 euro da destinarsi ad attività sociali in favore della popolazione di Roccafluvione.

Il contatto è servito anche per impostare, oltre a scambi di visite in occasione delle varie manifestazioni promosse dalle rispettive Proloco, come la Mangiawalking o la Sagra della “Meschia” di Casola o la Fiera delle Piante e Mostra del Tartufo di Roccafluvione, anche un possibile gemellaggio tra le Proloco.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.