Anche a Bagnone arriva la Casa della Salute

Venerdì l'inaugurazione della nuova Casa della Salute di Bagnone: altro obiettivo raggiunto per la sanità locale, trova buoni alleati nella Nuovi Orizzonti e nella Filo d'Arianna "vicine"

0
1005

Sarà inaugurata venerdì 14 ottobre la nuova Casa della Salute di Bagnone: così, anche in quel Comune vi sarà un solo luogo in cui i cittadini potranno ricevere le prestazioni sanitarie e sociali offerte dal Sistema Sanitario Regionale – un solo luogo fisico capace di rispondere in termini di diagnosi, cura e prevenzione. Nelle Case della Salute, infatti, si ha a disposizione un team multidisciplinare formato da medici e specialisti, infermieri e altri professionisti dei settori sanitari, sociali e amministrativi, a garanzia di una “presa in carico globale della persona”, di una continuità assistenziale fra territorio e ospedale  e di un’assistenza integrata, insieme sanitaria e sociale. La sede di quella bagnonese, al primo piano della RSA “Nuovi Orizzonti”, aprirà le sue porte alle 11,30 per portare, dopo il ‘cerimoniale’ di rito, i presenti in visita alla mostra fotografica allestita dagli ospiti della Casa Famiglia “Filo d’Arianna” e, infine, al buffet offerto dalla cooperativa Auroradomus e realizzato per l’occasione dagli studenti dell’Istituto Alberghiero. All’inaugurazione presenzieranno: il Sindaco, Carletto Marconi, il presidente della Società della Salute lunigianese, Riccardo Varese, il suo direttore Rosanna Vallelonga, il consigliere regionale Giacomo Bugliani e l’assessore al Diritto alla Salute, al Welfare e all’Integrazione Socio-Sanitaria della Regione, Stefania Saccardi. 

L’edificio che accoglierà la nuova Casa della Salute è molto grande, dotato di ampio giardino e grande salone polifunzionale. Quest’ultimo è al primo piano, lo stesso che a essa sarà dedicato. Gli altri locali resteranno invece a disposizione della RSA che, attiva dal 2010, può accogliere fino a trentadue ospiti e che, grazie alle dimensioni e alle sue caratteristiche, offre molti servizi: al piano terra, una palestra e diversi locali; al secondo e terzo piano, le camere (doppie, confortevoli e dotate di bagni) e le altre stanze dedicate alla quotidianità degli ospiti. L’RSA “Nuovi Orizzonti” è gestita dalla cooperativa Auroradomus, alla quale l’SdS riconosce impegno e cura sia nella manutenzione ordinaria della struttura sia verso tutto ciò che è il benessere di chi lì abita. In particolare, le riconosce di essere molto attenta nei confronti degli aspetti relazionali e della vita comunitaria interna, anche grazie alla scelta di coinvolgere costantemente (quando possibile) i famigliari, sempre chiamati a valutare e condividere servizi e scelte. Le singole attività, per esempio, sono programmate secondo piani assistenziali personalizzati, redatti dal medico di medicina generale e dal servizio sociale territoriale, dagli operatori e, sempre quando possibile, da famigliari e ospite. Questo consente di offrire interventi personalizzati e di verificare, al contempo, il grado di raggiungimento degli obiettivi. Fra i servizi: interventi riabilitativi garantiti dalla presenza giornaliera di fisioterapisti; pedicure, parrucchiera o barbiere e lavanderia a disposizione e gratuiti; e momenti d’animazione e socializzazione, interni ed esterni. “Particolarmente qualificanti – sottolinea l’SdS – le iniziative ludiche e attività realizzate in collaborazione con associazioni e volontari”.

Subito adiacente all’RSA, sorge la Casa Famiglia “Filo d’Arianna” che, con la possibilità di accogliere sino a cinque ospiti per volta, offre vitto e alloggio a chi ha bisogno di parziale assistenza. Ciascun ospite è in carico all’U. F. Salute Mentale Adulti della Società della Salute e segue un percorso definito secondo progetto terapeutico e riabilitativo personalizzato, elaborato da un gruppo multidisciplinare del locale servizio psichiatrico. Anche qui, presenti animatori, operatori socio-sanitari e infermieri, che insieme garantiscono sostegno riabilitativo e assistenziale dodici ore al giorno.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.