Il PD boccia la mozione per modificare l’accordo quadro fra RFI e Regione Toscana: Lunigiana a rischio isolamento

0
365

La mozione per la modifica dell’accordo quadro fra RFI e Regione Toscana presentata da Forza Italia è stata bocciata dalla Quarta Commissione.

“Sarebbe meglio precisare dal PD – commenta Mugnai – visto che l’opposizione ha votato in blocco per l’approvazione. Ora è chiaro chi difende i cittadini e chi invece, in maniera ostinata, fa scelte sbagliate che porterebbero all’isolamento della Lunigiana”.

Hanno votato a favore invece Lega, Sì Toscana e Movimento 5 Stelle creando un fronte comune in difesa dei collegamenti verso la Lunigiana, che rischia di mantenere solo le corse delle 6.01 da Pontremoli per Firenze e delle 18.53 da Firenze per Pontremoli.

Nell’occhio del ciclone quattro coppie di treni regionali diretti da Pontremoli a Firenze: “Si tratta dei Regionali 23381 delle 12.16, 23385 delle 14.21, 23389 delle 16.21, 23393 delle 18.22, che, una volta arrivati a Firenze ripartono per la Lunigiana con le corse Regionali 23359 delle 12.53, 23363 delle 14.53, 23487 delle 16.53, 23371 delle 18.53”.

Su tutte le furie il Vice Coordinatore regionale di Forza Italia Jacopo Ferri: “Ringraziamo Bugliani e Mazzoni, che rappresentano il PD a Firenze e Pontremoli: meno male che avevano annunciato di voler garantire la Lunigiana. Purtroppo appartengono al PD e non sono in grado di difendere il territorio nel quale sono stati eletti: li invito a fare meno chiacchiere e più fatti”.

Rincara la dose il Sindaco di Pontremoli Lucia Baracchini: “Non consentiremo che la Regione, sul tema del trasporto ferroviario, tratti così la Lunigiana e getti al vento le conquiste di questi anni: siamo pronti a protestare portando i nostri pendolari sotto al Consiglio Regionale”

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.