Il TAR delibera a favore del Comune di Aulla ma l’Ufficio Postale di Caprigliola rimane chiuso

0
193

E’ di sabato la comunicazione del Sindaco Magnani che esprime tutta la sua gioia nell’essere riuscita, insieme ad altri comuni della Toscana, ad avere il TAR dalla propria parte; infatti, la comunicazione deliberava la riapertura degli uffici postali di Caprigliola e Serricciolo, che avrebbero continuato le loro attività regolari a partire da lunedì 7 settembre, cioè oggi. Un grande risultato anche se assurdo in quanto la causa dei comuni lunigianesi è stata intentata, in poche parole, contro lo stato che dovrebbe garantire certi servizi di diritto.

Il TAR deliberava: “Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (sezione terza) accoglie la domanda cautelare e per l’effetto sospende l’esecuzione dell’atto impugnato con motivi aggiunti. Rimette al presidente del TAR la fissazione dell’udienza per la trattazione di merito della causa. Condanna Poste Italiane spa alla rifusione in favore del Comune ricorrente delle spese della presente fase cautelare, che liquida in complessivi mille e 500 euro, oltre agli accessori di legge. La presente ordinanza sarà eseguita dall’Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti”.

12000152_10207655049443338_1757899537_nTuttavia qualcosa deve essere andato storto perché questa mattina, come dimostrano le foto sottostanti, l’ufficio di Caprigliola è rimasto chiuso, indicando come punto di riferimento per tutti i servizi postali l’ufficio di Albiano Magra. Il cartello, riportano alcuni abitanti, era già stato affisso da alcuni giorni, nonostante la sentenza del TAR in corso e, indiscrezioni, dicono che il contratto d’affitto del fondo all’interno del quale era stato creato l’ufficio è stato disdetto.

Poste Italiane, quindi, aveva già le idee chiare prima ancora di avere risposta dal TAR. E nonostante sia stata deliberata la prosecuzione delle attività, l’iter sembra abbia fatto il suo percorso e l’ufficio è stato chiuso. Inoltre, dagli uffici di Albiano non risulta, così si dice, nessuna delibera che permetta di far aprire il punto servizi di Caprigliola.

Anche gli uffici di Serricciolo sono rimasti chiusi, anche se non abbiamo altre informazioni in merito a parte i lucchetti alle porte. Gli abitanti, e soprattutto gli anziani dei paesi che questa mattina erano già pronti per tornare alla normalità, attendono una risposta.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui