Ridistribuzione delle deleghe, il sindaco Magnani risponde alla minoranza e ai cittadini

0
165

Dopo la distribuzione delle varie deleghe da parte dell’Amministrazione Comunale avvenuta il 7 giugno 2014, il sindaco di Aulla Silvia Magnani, il 12 marzo di quest’anno, le ha riviste e riassegnate scatenando la reazione della minoranza.

A Caponi sono state tolte le deleghe di Sanità e Ambiente, e gestirà i rapporti con la Società della Salute, il progetto nuovo Poliambulatorio e Danno ambientale, mentre le altre due deleghe sono state riassegnate direttamente al vicesindaco Vivaldi Aldo, che si occuperà anche di Urbanistica, Assetto del Territorio e Agricoltura, quest’ultima tolta a Matellini.

Alessandra Colombo perde la delega alla Cultura, che si aggiunge a Sport, Informatizzazione Innovazione e Comunicazione, Commercio, Attività produttive, Caccia e Pesca e Turismo affidate a Nicola Anelli. Alla Colombo rimangono il Piano regolatore della cultura e i Progetti di sviluppo Turistico. Via Semeria dal Bilancio e Finanze e scompare anche il delegato della Portezione Civile Juri Gorlandi, a cui rimangono altri ruoli operativi. Son state riviste anche deleghe di altri assessori.

Il Pd, di fronte a questi cambiamenti, ha accusato il sindaco di aver cercato di riparare al danno fatto precedentemente nella distribuzione di deleghe in modo errato e al di fuori del regolamento e dello statuto comunale, e di aver risposto politicamente all’attacco fatto da Barani qualche settimana fa, che accusava l’amministrazione di un fallimentare modello organizzativo comunale. Inoltre, sempre la minoranza, richiama il sindaco a dare risposte concrete alla cittadinanza sui temi caldi che ancora risultano irrisolti, come l’apertura delle Piscine Comunali site in località Quercia, e dei lavori di rifacimento del Quartiere Gobetti.

La sindaca Magnani non tarda a rispondere, facendo presente che le critiche mosse verso di lei sono costruite su fatti di pura fantasia.

“In questi mesi ho apprezzato il grande impegno personale dimostrato dai Consiglieri della maggioranza che hanno condiviso unitariamente tutte le decisioni adottate dalla mia Amministrazione che ha ereditato problemi enormi e irrisolti da decenni, e che stiamo affrontando e risolvendo con determinazione per rispettare gli impegni che abbiamo assunto con i Cittadini. Abbiamo già raggiunto obiettivi importanti come il ripristino del servizio dell’infermiere di notte, il recupero di ingenti finanziamenti necessari alle bonifiche, riportando ad Aulla il Corpo dei Vigili Urbani ma anche con il lavoro enorme effettuato per manutenzioni ordinarie e straordinarie sulla viabilità nelle scuole e nei cimiteri.”

Per quanto riguarda le deleghe, inoltre, fa capire quanto sia stato necessario concentrare alcuni poteri, tolti ad assessori che non possono adempiere ai propri doveri a tempo pieno, per poter affrontare le necessità in modo celere legate sia agli interventi ordinari e straordinari, sia nella pianificazione del territorio. La decisione – spiega la Magnani – è stata presa dopo un confronto sereno durante il quale tutti hanno dato il loro contributo per dare sostegno e continuità all’azione amministrativa. Ed è con questo metodo che incontreranno, presto, i cittadini per poterli informare su quanto l’Amministrazione sta realizzando.

In risposta alle problematiche riguardanti il centro sportivo, la Prima Cittadina replica: “Forse dispiacerà a qualche rappresentante dell’opposizione ma, dopo avere ottenuto la piena disponibilità del complesso di Quercia, abbiamo reperito anche i fondi necessari per gli interventi di messa in sicurezza e per riaprire al più presto le piscine dopo anni di incuria, di degrado e di percorsi progettuali non sostenibili.”

“Posso assicurare l’opposizione, ma ancor prima i Cittadini di Aulla, che l’Amministrazione sta lavorando per il presente e per il futuro assieme alla sua maggioranza senza farsi condizionare da forze esterne come ha dimostrato in più occasioni e come continuerà a fare per il futuro con fatti concreti e obiettivi raggiunti grazie all’impegno e al lavoro di tutti i suoi componenti.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui