Aulla, disservizio autobus: la minoranza del PD chiede spiegazioni

0
133

A tutta la comunità di Aulla, da tempo ormai, è chiaro quanto sia inadatto il servizio dei mezzi pubblici del territorio. La “Piazza delle Corriere”, dove una volta sorgeva un bar e si potevano comprare biglietti, è diventata una zona degradata dove lo stesso esercizio è stato praticamente distrutto, e il servizio della biglietteria è stato sostituito da una macchinetta mal funzionante o direttamente dagli autisti.

Ma questi sono problemi minimi in confronto a un disservizio che, spesso e volentieri, lascia a piedi anziani e ragazzi e coloro privi di patente che vedono soppresse le linee da un giorno all’altro senza preavviso e senza spiegazione alcuna da parte di chicchessia. Interviene così il gruppo di minoranza del PD che, dopo aver raccolto le lamentele dei cittadini, e dopo aver verificato il fermo di una trentina di autobus in attesa di manutenzione, chiede all’Amministrazione e nello specifico a Palagi e Angelici: “come è possibile non essere a conoscenza dei disagi che affliggono le persone già in difficoltà? E i mezzi sono effettivamente fermi in attesa di recepire le risorse derivanti dall’eventuale aggiudicazione dell’appalto pubblico o il motivo è ben altro?”

In tutti i casi, nonostante i fermi forzati per manutenzione, un servizio pubblico dovrebbe essere sempre attivo in quanto, nonostante l’epoca moderna, ancora tante persone e ragazzi ne hanno bisogno per recarsi al lavoro o a scuola. Un servizio fondamentale per la comunità che dovrebbe essere costantemente funzionante, in un modo o nell’altro.