Caso Costa, sindaco di Ameglia: “Qui nessun rischio, supporto ad Albiano per la battaglia ambientale”

0
484

Il comitato Uniti per Albiano nei giorni scorsi, dopo l’incendio dei capannoni nella ditta Costa, aveva messo in guardia il comune di Ameglia per ipotetici sversamenti nocivi nelle zone del bacino del Magra. Nella nota indirizzata al primo cittadino Andrea De Ranieri e all’Amministrazione del comune ligure si metteva in evidenza la possibilità di inquinamento idrico dopo “8 giorni ininterrotti di inondamenti di acqua versata sulle fibre di amianto, ricadute sui prodotti velenosi bruciati”.

Ieri è arrivata la risposta da parte del primo cittadino di Ameglia: “Sono come voi molto preoccupato e dispiaciuto della situazione in cui vi trovate e per quanto distante ritengo giuste e doverose le proteste che state portando avanti da ben prima dell’incendio. Per quanto riguarda la situazione ambientale del Magra e fino poi alle spiagge devo dire che sono stato molto rassicurato da parte di Arpal per quanto riguarda le caratteristiche fisiche delle fibre di amianto che potrebbero essersi distaccate durante l’incendio. Inoltre sia la relazione di Arpat che i controlli di Arpal nelle immediate vicinanze e nello specifico nel Comune di Bolano non hanno rilevato livelli di inquinamento tali da far prevedere un rischio per la salute umana”.

“Nonostante le rassicurazioni ho provveduto comunque ad attivare Arpal per un campionamento straordinario del materiale litoide delle spiagge di Fiumaretta e delle acque dell’asta fociva del Magra per rintracciare la presenza di fibre di Amianto nell’acqua o nella spiaggia – chiarisce De Ranieri -. Tanto era doveroso da parte mia per la tutela della salute dei fruitori delle spiagge amegliesi. Non ho ritenuto necessario invece procedere con provvedimenti restrittivi in quanto Arpal non li riteneva assolutamente necessari”.

“Assicuro a voi la mia vicinanza – conclude il Sindaco di Ameglia – ed il mio supporto in questa battaglia per la salvaguardia dell’ambiente”

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.